Fibre Artificiali Vetrose (FAV) - Rischio per chi lavora nel settore idraulico, elettrico ed edile

Titolo

Corso di formazione “Fibre Artificiali Vetrose (FAV) – il rischio per chi lavora nel settore idraulico, elettrico ed edile”.

Destinatari

Il corso è rivolto ai lavoratori del settore edile, idraulico e elettrico soggetti ai rischi connessi all’esposizione alle FAV.

Obiettivi e Finalità

Le fibre artificiali vetrose (Man Made Vitreous Fiber, MMVF) sono materiali inorganici fibrosi con struttura molecolare amorfa, che vengono prodotti a partire da minerali e ossidi di vario tipo. Attualmente si conoscono oltre 30.000 utilizzazioni commerciali delle FAV, con un uso sempre più diffuso nel settore dell’isolamento termoacustico e come materiali di rinforzo nei prodotti plastici e nell’industria tessile. Occorre però conoscere il rischio a cui i lavoratori sono esposti.

Il corso di Formazione ai sensi del d.lgs. 81/08 – rischi specifici e rischi delle lavorazioni in presenza di Fibre Artificiali Vetrose (FAV), ha la finalità di illustrare il contenuto delle Linee Guida e di individuare le misure di prevenzione da adottare e le corrette modalità di impiego, uso e manutenzione da rispettare per l’uso in sicurezza delle FAV.

Normativa di riferimento

  • Artt. 37 del D.lgs. n. 81/08 e s.m.i.

  • Accordo Stato – Regioni n. 59/CSR del 25 marzo 2015 e relativo aggiornamento del 10 novembre 2016 “Le Fibre Artificiali Vetrose (FAV): Linee guida per l’applicazione della normativa inerente ai rischi di esposizione e le misure di prevenzione per la tutela della salute”.

Requisiti di ammissione

Licenza media.

Durata e modalità

Durata totale del corso: 4 ore;

Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontali in aula; Numero massimo di partecipanti al corso: 35.

Programma del corso

DISCIPLINE E CONTENUTI

  • Definizione e differenze di FAV

  • La valutazione dei rischi per il personale esposto

  • Verifica preliminare del sito

  • Indicazioni operative per la posa e la rimozione delle FAV

  • I DPI necessari ed obbligatori

  • Gestione dei rifiuti costituiti da FAV

  • Verifica finale di apprendimento

Valutazione finale

Test finale composto da domande a risposta multipla. Il superamento del test avviene con il 70% di risposte esatte.

Attestato Formativo rilasciato

Attestato di frequenza per “Fibre Artificiali Vetrose (FAV) – il rischio per chi lavora nel settore idraulico, elettrico ed edile”.

Docenza

Docenti in possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale 6 marzo 2013, emanato in attuazione dell’articolo 6, comma 8, lettera m bis), del d.lgs. n. 81/2008, entrato in vigore il 18 marzo 2014.

Materiale didattico

L’esecuzione del corso è supportata da idoneo materiale didattico gratuito.

Sede

Il corso sarà erogato, secondo un calendario prestabilito, in una delle sedi più vicine dislocate sul territorio nazionale.


Titolo

Corso di formazione “Fibre Artificiali Vetrose (FAV) – il rischio per chi lavora nel settore idraulico, elettrico ed edile”.

Destinatari

Il corso è rivolto ai lavoratori del settore edile, idraulico e elettrico soggetti ai rischi connessi all’esposizione alle FAV.

Obiettivi e Finalità

Le fibre artificiali vetrose (Man Made Vitreous Fiber, MMVF) sono materiali inorganici fibrosi con struttura molecolare amorfa, che vengono prodotti a partire da minerali e ossidi di vario tipo. Attualmente si conoscono oltre 30.000 utilizzazioni commerciali delle FAV, con un uso sempre più diffuso nel settore dell’isolamento termoacustico e come materiali di rinforzo nei prodotti plastici e nell’industria tessile. Occorre però conoscere il rischio a cui i lavoratori sono esposti.

Il corso di Formazione ai sensi del d.lgs. 81/08 – rischi specifici e rischi delle lavorazioni in presenza di Fibre Artificiali Vetrose (FAV), ha la finalità di illustrare il contenuto delle Linee Guida e di individuare le misure di prevenzione da adottare e le corrette modalità di impiego, uso e manutenzione da rispettare per l’uso in sicurezza delle FAV.

Normativa di riferimento

  • Artt. 37 del D.lgs. n. 81/08 e s.m.i.

  • Accordo Stato – Regioni n. 59/CSR del 25 marzo 2015 e relativo aggiornamento del 10 novembre 2016 “Le Fibre Artificiali Vetrose (FAV): Linee guida per l’applicazione della normativa inerente ai rischi di esposizione e le misure di prevenzione per la tutela della salute”.

Requisiti di ammissione

Licenza media.

Durata e modalità

Durata totale del corso: 4 ore;

Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontali in aula; Numero massimo di partecipanti al corso: 35.

Programma del corso

DISCIPLINE E CONTENUTI

  • Definizione e differenze di FAV

  • La valutazione dei rischi per il personale esposto

  • Verifica preliminare del sito

  • Indicazioni operative per la posa e la rimozione delle FAV

  • I DPI necessari ed obbligatori

  • Gestione dei rifiuti costituiti da FAV

  • Verifica finale di apprendimento

Valutazione finale

Test finale composto da domande a risposta multipla. Il superamento del test avviene con il 70% di risposte esatte.

Attestato Formativo rilasciato

Attestato di frequenza per “Fibre Artificiali Vetrose (FAV) – il rischio per chi lavora nel settore idraulico, elettrico ed edile”.

Docenza

Docenti in possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale 6 marzo 2013, emanato in attuazione dell’articolo 6, comma 8, lettera m bis), del d.lgs. n. 81/2008, entrato in vigore il 18 marzo 2014.

Materiale didattico

L’esecuzione del corso è supportata da idoneo materiale didattico gratuito.

Sede

Il corso sarà erogato, secondo un calendario prestabilito, in una delle sedi più vicine dislocate sul territorio nazionale.

Additional Information