Confesercenti Sicilia insieme a Cna,  Confartigianato,  Casartigiani e Claai ha chiesto un incontro urgente all’assessore regionale alle attività produttive Girolamo Turano dopo l’ennesima scelta, “incomprensibile”, che danneggia il mondo produttivo e, nello specifico, il settore della panificazione. In una lettera inviata anche al Presidente della Regione Nello Musumeci e al presidente della Commissione Attività produttive dell’Ars Orazio Ragusa, le organizzazioni lamentano la “mancanza assoluta di concertazione dell’assessore” e puntano il dito contro la modifica del decreto n. 842, avvenuta con l’introduzione del comma 2 ter. disposto a fine luglio che invece di fissare regole chiare, crea l’ennesimo stato di caos con la previsione di pesanti multe e chiusure forzate per chi non rispetta la prescrizione. Nella lettera le associazioni annunciano anche proteste e manifestazioni pubbliche se non verrà immediatamente aperto un confronto.