in-un-articolo-de-ilgiornale.it-le-proposte-di-confesercenti-immagine-e-benessere-per-il-rilancio-del-comparto

Tra le richieste avanzate dall’Associazione l’abbassamento dell’Iva sui servizi di settore

In un articolo uscito su ilgiornale.it viene riportata la posizione di Confesercenti Immagine e Benessere che, facendo il punto sulla forte crisi che sta attraversando il comparto a seguito del Covid, propone alcune soluzioni che possano ridare impulso al settore.

Tra esse l’abbassamento dell’Iva: la richiesta avanzata è che le attività legate al benessere non vengano inquadrate come servizi di lusso, ma come servizi utili e necessari alla persona. Una istanza che la Confederazione sta portando a tutti i livelli istituzionali anche perché secondo Confesercenti Immagine e Benessere l’attuale inquadramento fiscale favorisce il lavoro irregolare.

Altra richiesta è la reintroduzione degli incentivi in busta paga, tassati al 10%.

“E’ necessario – spiega Confesercenti Immagine e Benessere – agevolare le imprese sane e rispettose delle leggi”.

L’articolo de ilgiornale.it