fisco:-consulta-caf,-tra-luglio-e-agosto-+60%-richieste-isee

 Rischio esaurimento fondi per attività, dopo metà settembre

Nei mesi di luglio-agosto sono aumentate di oltre il 60% le certificazioni Isee (l’Indicatore della situazione economica equivalente) rispetto al corrispondente periodo del 2019, a seguito delle richieste legate al bonus vacanze e ad altri bonus regionali e locali di sostegno al reddito.

E’ quanto indica la Consulta nazionale dei Caf, sottolineando al contempo che i fondi stanziati per il 2020 per garantire l’assistenza gratuita ai cittadini “si stanno rapidamente esaurendo e mancano ancora quattro mesi di lavoro che si preannuncia caldissimo”. Con un rischio di rimanere senza già “dopo metà settembre”.

Esauriti i fondi, spiega la Consulta, “la convenzione tra l’Inps ed i Centri di assistenza fiscale decadrà automaticamente, come previsto dalla stessa, con tutti gli obblighi connessi. Come conseguenza diretta vi sarà l’impossibilità per i Caf di assicurare tale servizio alle condizioni di gratuità pattuite”.

“Inevitabilmente”, avverte quindi la Consulta dei Caf, “questo avrà impatto su coloro che richiederanno la certificazione Isee nell’ultimo quadrimestre dell’anno ed in particolare sui nuclei familiari con studenti universitari che, con l’avvio dell’anno accademico, saranno chiamati a rinnovare l’attestazione Isee per poter richiedere le specifiche provvidenze previste dai singoli atenei e sui nuclei familiari che attraverso l’Isee possono accedere alle misure Covid e su coloro che vorranno beneficiare ancora del bonus vacanze”.