confesercenti-siena,-le-scoperte-2020:-appuntamenti-conclusivi-nel-centro-di-siena-e-all’abbazia-di-san-galgano

Ultime Scoperte: chi resta in Lizza? Giovedì e sabato epilogo per lo “spasso”
nella storia di Siena

Antichi conventi, fortezze distrutte, dimore per cantanti. E poi sculture, vasche,  pittori e memorie patriottiche di inizio Novecento: anche questo a Siena è la Lizza, l’ex area per tornei ed esercitazioni a cavallo, riconvertita da fine Settecento in zona di passeggio e di incontro. Un luogo tanto comune quanto in realtà poco conosciuto fino in fondo, per gran parte dei senesi: sarà proprio questo il tema per l’ultima delle Scoperte 2020, la serie di passeggiate estive curate delle guide Federagit Confesercenti e patrocinate dal Comune di Siena. Giovedì 27 agosto è in programma l’ottava ed ultima trama a spasso nella storia, la quarta con tema predefinito e in orario  preserale. Dalle 18.15 (ritrovo sotto il monumento a Garibaldi) la narrazione a passo comodo spazierà tra le epoche di realizzazione e evoluzione dell’ampio quadrilatero verde, che dopo la  cinquecentesca vocazione equestre si è affermato come luogo di incontro tra persone e idee. Non è un caso che qui sia sorto il monumento all’eroe dei Due mondi, opera  di Raffaello Romanelli ; né che qui si trovi l’ Associazione Nazionale tra Mutilati e Invalidi di Guerra, la cui sede affrescata da Amedeo Brizzi (e secondo alcuni, anche da Dario Neri)  sarà per l’occasione una delle tappe dell’itinerario.

Ideate “per scommessa” nei giorni in cui anche Siena usciva finalmente dal lockdown, nonostante le restrizioni anche nel 2020 Le Scoperte hanno offerto a residenti e visitatori un’apprezzata opportunità per coinvolgere corpo e mente intorno alla storia della città. La curiosità è stata palpabile tra chi ha visitato per la prima volta luoghi suggestivi quanto abitualmente inaccessibili: la valle di Follonica, l’esotica villa il Pavone, la fonte delle Monache. Ma uno spirito giocoso ha reso divertenti anche le serate a sorpresa, con gli itinerari ispirati sul momento dalla collezione “Figuriamoci Siena”.  Consensi anche per le FuoriScoperte, prima serie di percorsi fuori città programmati nei fine settimana: proprio l’ultimo di questi, dedicato all’Abbazia di San Galgano (sabato 29 agosto, ore 11) completerà il programma estivo 2020 de le Scoperte. Anche per queste ultime due occasioni la prenotazione è obbligatoria:  per farla è necessario e sufficiente andare su  bit.ly/prenotalescoperte – Altri dettagli via telefono o whatsapp al 334 841 8736 o su facebook e instagram “scoperte”).