confesercenti-salerno:-saldi-estivi-tra-carovita-e-voglia-di-ripresa

Il Presidente Esposito: “Registriamo un discreto andamento di spesa nelle città d’arte e turistiche con una previsione di spesa pari a circa 250 euro pro capite, ma i livelli di spesa pre pandemia non ci sono”

Dallo scorso due Luglio in Campania sono partiti i saldi estivi, la risposta a questa opportunità a distanza di qualche giorno è timida e variegata, i saldi rappresentano da sempre una opportunità specie per i negozi tradizionali e gli esercenti storici ma chi deve spendere, con i venti di crisi del carovita che non si attenuano, complice il gran caldo prende tempo e non si lascia andare allo shopping frenetico.

Per noi di Confesercenti, dichiara il Presidente Provinciale di Confesercenti Salerno Raffaele Esposito, i saldi rappresentano da sempre una grande opportunità specialmente per far emergere la valenza degli esercenti di vicinato delle nostre comunità dilaniati dalla crisi economica e sociale al pari delle famiglie che vogliono riemergere e ripartire ma che fanno i conti con il carovita il carobolletta e si rivolgono inevitabilmente ad una platea di consumatori sempre più povera o contratta.

Registriamo un discreto andamento di spesa nelle città d’arte e turistiche con una previsione di spesa pari a circa 250 euro pro capite in linea con il dato di spesa previsto su base nazionale, ma i livelli di spesa pre pandemia non ci sono.

Di molto inferiore invece il dato nelle cittadine di provincia e nelle piccole comunità ormai scoraggiare dalle promozioni on line dei grossi colossi dell’ e-commerce che durano un intero anno attraverso vendite e svendite promozionali impossibili da proporre per un negozio tradizionale.

Questo delle offerte on line, prosegue il Presidente Esposito, è un dato che deve farci riflettere e sul quale stiamo lavorando in maniera sinergica su Salerno e Provincia, a breve garantiremo una piattaforma social e digitale di vendita ai nostri soci perché non ci si può soltanto lamentare ma bisogna offrire opportunità digitali concrete anche ai negozi tradizionali prima di lasciare i nostri consumatori alle piattaforme tradizionali. Bisogna garantire, oltre alla solidità dei negozi tradizionali, alla nostra utenza nuove realtà digitali certificate e solidali per alimentare un commercio sempre più solidale, etico e che alimenti davvero la cosiddetta economia circolare.

In ultimo vogliamo ribadire i nostri consigli per un acquisto sicuro presso i negozi tradizionali che devono continuare ad essere lo spazio fisico della nostra clientela per far vivere le nostre città e le nostre comunità: privilegiare e servirsi sempre in prima istanza dei negozi di fiducia; verificare la presenza del cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato magari confrontandolo con altri periodi dell’anno; conservare sempre lo scontrino perché è possibile sostituire eventualmente l’articolo difettoso.

L’articolo Confesercenti Salerno: saldi estivi tra carovita e voglia di ripresa proviene da Confesercenti Nazionale.

 Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Confesercenti Provinciale di Enna
Via Siracusa 13/Bis - 94100 Enna
Tel. 0935.24118
Fax 0935.633230
Cell. 335.7908427