confesercenti-ascoli-piceno:-“vaccini,-confesercenti-c’e-non-si-puo-perdere-tempo”

Il Presidente Assenti: “Fronteggiare la fase pandemica per un’estate sicura”

Con questi numeri, la Confesercenti di Ascoli e Fermo è tra le prime Associazioni di Categoria a rispondere positivamente al protocollo di intesa proposto dalla Regione Marche per procedere alla vaccinazione di quanti più lavoratori possibile affinché “si possa fronteggiare questa fase pandemica e affrontare la stagione estiva nella maniera più efficace e sicura” dice il Presidente Sandro Assenti.

Centodieci metri di struttura, nel Centro Smeraldo di Via Luciano Manara a due passi dall’ospedale e dalla Statale Adriatica, due postazioni con altrettanti sanitari, comodi parcheggi e il rispetto di tutte le indicazioni contenute nel documento della Regione sono i vantaggi che può offrire la sede dell’associazione che sta già mettendo mano ai lavori necessari ad ospitare il maggior numero di persone possibile.

Il metodo

“Stiamo predisponendo tutto -continua Assenti- affinché non appena la Regione ci fornirà i vaccini e ci darà il via libera si possa cominciare. Siamo stati chiamati a condividere il protocollo d’intesa e ne condividiamo i valori tanto che ci siamo subito messi a disposizione. Ci viene richiesto uno sforzo importante e ci siamo subito prodigati perché riteniamo che sia assolutamente prioritario velocizzare la campagna di vaccinazione: in questa fase non possiamo permetterci alcun rallentamento”.

“Le vaccinazioni-prosegue il Direttore Elena Capriotti- riguarderanno imprese associate e no, titolari e dipendenti. La Confesercenti gestirà sia l’aspetto amministrativo e la cronologia secondo quanto stabilirà la Regione compresa la compilazione dei documenti e raccoglierà i dati delle aziende”.

La fornitura

I vaccini che saranno inoculati ovviamente saranno forniti dalla Regione e gli operatori che saranno incaricati saranno forniti di una struttura sanitaria con la quale sarà stipulato un accordo.” Intanto però stiamo contattando tutte le nostre imprese associate-riprende Assenti- per farci trovare pronti al momento del via libera. Tutti coloro che sono interessati dovranno inviare una mail all’indirizzo sportellocovid@confesercenti.ap.it .

Ancora non ci è stato riferito quando si potrà procedere con la prima dose ma siamo fiduciosi di poter essere utili quanto prima possibile”.

Gli appuntamenti

La Confesercenti si occuperà di gestire gli appuntamenti e conta già di poter allestire le postazioni che possano lavorare anche sei ore al giorno se ci saranno dosi sufficienti. “Intendiamo garantire – fanno sapere i vertici dell’associazione di categoria – i massimi livelli di sicurezza possibile a tutti coloro che opereranno

all’interno della struttura. Inoltre non solo le aziende che aderiscono alla Confesercenti beneficeranno di questa possibilità di vaccinarsi ma il servizio è aperto anche a quelle che aderiscono a strumenti collaterali come Ente Bilaterale delle Marche e Fonter”.

Le Motivazioni

In questo modo, dunque, non solo gli imprenditori ma anche i loro dipendenti sono tutelati e potranno aderire alla campagna vaccinale.

Infine Confesercenti di concerto con i medici aziendali allestirà squadre che andranno anche presso le aziende più grandi.