confesercenti-abruzzo,-fiesa:-invio-documento-“patto-tra-citta-e-imprese”-ai-candidati-a-sindaco-di-avezzano

Il  Documento è stato elaborato per contribuire a rilanciare e sostenere l’apparato produttivo e la tessitura sociale della città

Cityscape at Avezzano in Abruzzo in Italy

Fiesa Confesercenti Regionale Abruzzo e Molise ha inviato ai Candidati a Sindaco della Città di Avezzano, il Documento che la Presidenza ha elaborato per dare un contributo costruttivo per una programmazione strategica e innovativa dello sviluppo economico e di riqualificazione urbana della Città.

La Fiesa Confesercenti Regionale Abruzzo e Molise chiede un vero e proprio “Patto” per rilanciare e sostenere l’apparato produttivo e la tessitura sociale della città di Avezzanno.

È innegabile che oggi vi è l’esigenza di impegnarsi a favorire l’attuazione di una politica per lo sviluppo e la coesione sociale, attraverso l’applicazione di modelli di organizzazione e strumenti operativi che consentano l’attivazione di meccanismi procedurali ed amministrativi idonei ad accelerare il processo decisionale e l’avvio degli investimenti materiali e immateriali.

Per la Fiesa Confesercenti Regionale Abruzzo e Molise, i candidati a Sindaco della Città dovrebbero assumere l’impegno di costituire modelli e pratiche che in grado di assicurare il coordinamento e lo scambio tra l’Amministrazione comunale ed i numerosi altri soggetti responsabili di investimenti con risorse aggiuntive localizzate nel territorio.

Per il ruolo centrale dell’Amministrazione comunale della Città di Avezzano, è necessario che i candidati si impegnino a realizzare piattaforme snelle per facilitare l’informazione reciproca tra i soggetti attuatori, pubblici e privati, di interventi finanziati dalle diverse filiere della programmazione comunitaria, nazionale e regionale, al fine di consentire la valorizzazione reciproca di azioni e una piena integrazione con le politiche ordinarie locali.

La Fiesa Confesercenti Regionale Abruzzo e Molise chiede, a Mario Babbo, Antonio Del Boccio, Giovanni Di Pangrazio, Tiziano Genovesi, Nicola Stornelli e Annamaria Taccone, di assumere l’impegno a costituire un coordinamento per le politiche che veda insieme il Sindaco, la sua Amministrazione e le Associazioni di categoria per incidere sulla qualità della vita della Città, sulla base del Documento elaborato dalla stessa Associazione di categoria.