Dal Territorio

Fiba Confesercenti Matera: approvata la DGR di proroga concessioni demaniali al 31/12/2023

confesercenti No Comments

Informativa Privacy ai sensi del Regolamento Europeo n. 679 del 25/05/2016 (GDPR).

Si informa che: CONFESERCENTI NAZIONALE,  con sede legale in Via Nazionale 60, 00184 Roma, in persona del legale rappresentante, in qualità di Titolare del trattamento, tratta i Suoi dati personali, con strumenti manuali ed elettronici, per le seguenti finalità: a) per consentirle di navigare ed esplorare il sito web; b) per rispondere alle richieste informative da Lei inoltrate attraverso il form on line.

Il conferimento dei dati trattati per le predette finalità, è obbligatorio in quanto necessario per la navigazione del sito e per evadere la sua richiesta e non richiede il Suo specifico consenso.

I Suoi dati personali verranno conservati per il tempo strettamente necessario al raggiungimento delle finalità indicate e comunque per un periodo non superiore a 30 giorni dal conferimento.

Ambito di diffusione: I suoi dati potranno essere inviati ai destinatari o alle categorie di destinatari riportati di seguito: Tecnici o società del settore IT, addetti alla manutenzione del sito.
I Suoi Dati potranno essere inviati a soggetti dei quali Il Titolare si potrebbe avvalere per lo svolgimento di attività necessarie per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, i quali sono stati appositamente nominati da quest’ultimo Responsabili del Trattamento dei dati.

Le sono riconosciuti i seguenti diritti: diritto di accesso ai dati personali che La riguardano; di conoscere le finalità e modalità del trattamento; di conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati; diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati; diritto di ottenere la limitazione di trattamento; diritto alla portabilità dei dati raccolti con il Suo consenso e trattati mediante strumenti elettronici; diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo.

L’esercizio dei diritti può essere esercitato scrivendo ai seguenti indirizzi di posta elettronica: [email protected] .

Il Titolare intende infine informarLa che ha provveduto a nominare un Data Protection Officer (DPO), al quale potrà rivolgersi per tutte le questioni relative al trattamento dei dati e all’esercizio dei Suoi diritti, e che potrà contattare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: [email protected]

Si rimanda all’informativa completa sul trattamento dei dati personali visibile al link l’informativa sul trattamento dei dati personali

Confesercenti Pistoia, futuro dei negozi interni al complesso ‘La Pace’: ancora nessuna comunicazione dalla nuova proprietà

confesercenti No Comments

Informativa Privacy ai sensi del Regolamento Europeo n. 679 del 25/05/2016 (GDPR).

Si informa che: CONFESERCENTI NAZIONALE,  con sede legale in Via Nazionale 60, 00184 Roma, in persona del legale rappresentante, in qualità di Titolare del trattamento, tratta i Suoi dati personali, con strumenti manuali ed elettronici, per le seguenti finalità: a) per consentirle di navigare ed esplorare il sito web; b) per rispondere alle richieste informative da Lei inoltrate attraverso il form on line.

Il conferimento dei dati trattati per le predette finalità, è obbligatorio in quanto necessario per la navigazione del sito e per evadere la sua richiesta e non richiede il Suo specifico consenso.

I Suoi dati personali verranno conservati per il tempo strettamente necessario al raggiungimento delle finalità indicate e comunque per un periodo non superiore a 30 giorni dal conferimento.

Ambito di diffusione: I suoi dati potranno essere inviati ai destinatari o alle categorie di destinatari riportati di seguito: Tecnici o società del settore IT, addetti alla manutenzione del sito.
I Suoi Dati potranno essere inviati a soggetti dei quali Il Titolare si potrebbe avvalere per lo svolgimento di attività necessarie per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, i quali sono stati appositamente nominati da quest’ultimo Responsabili del Trattamento dei dati.

Le sono riconosciuti i seguenti diritti: diritto di accesso ai dati personali che La riguardano; di conoscere le finalità e modalità del trattamento; di conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati; diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati; diritto di ottenere la limitazione di trattamento; diritto alla portabilità dei dati raccolti con il Suo consenso e trattati mediante strumenti elettronici; diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo.

L’esercizio dei diritti può essere esercitato scrivendo ai seguenti indirizzi di posta elettronica: [email protected] .

Il Titolare intende infine informarLa che ha provveduto a nominare un Data Protection Officer (DPO), al quale potrà rivolgersi per tutte le questioni relative al trattamento dei dati e all’esercizio dei Suoi diritti, e che potrà contattare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: [email protected]

Si rimanda all’informativa completa sul trattamento dei dati personali visibile al link l’informativa sul trattamento dei dati personali

Confesercenti Verona, Guardiano del Gusto 2022: vince Stringhetto

Sala Stampa No Comments
confesercenti-verona,-guardiano-del-gusto-2022:-vince-stringhetto

Il riconoscimento di Confesercenti va quest’anno all’impresa Stringhetto Fabrizio srl per le loro confetture “Tuttafrutta” e le “Spalmabili al cioccolato”

Stringhetto Fabrizio srl di Legnago, in provincia di Verona, si aggiudica il premio «Guardiano del Gusto» 2022, riconoscimento assegnato dalla Confesercenti Verona all’azienda che più ha saputo mantenere vive le tradizioni culturali ed eno-gastronomiche del territorio attraverso i propri prodotti. Il concorso, giunto alla sua sedicesima edizione e inserito nella manifestazione Le Piazze dei Sapori che quest’anno compiono 20 anni, si è svolto con la visita tecnica nella sede dell’azienda e successivamente premiato ai piedi dell’arena di Verona in Piazza Bra. A determinare il vincitore è stato il voto della giuria tecnica, che a seguito di molte segnalazioni, ha deciso di inviare il coordinatore del progetto, il dott. Alessandro Torluccio, per una prima valutazione. E’ stato votato tra quelli proposti che rispecchiava maggiormente i criteri di qualità e tradizione che il premio persegue: «Come ogni anno dal 2004 ad oggi ci impegniamo per far emergere queste piccole imprese che sono delle eccellenze, con prodotti di altissima qualità – ha commentato il direttore di Confesercenti, l’associazione di categoria organizzatrice dell’evento – Il nostro auspicio è che questo premio possa essere il trampolino di lancio per espandere mercati ed emergere nel panorama enogastronomico italiano ed europeo».

Anche due menzioni a due aziende giovani che hanno intrapreso la loro attività di promozione e vendita di prodotti tipici: la ligure Danila Lami che propone la focaccia e il pesto genovese DOP abbinato ai testatori artigianali e Michele Pilotto, giovane vent’ottenne sardo che vive in un paesino di 2000 abitanti vicino a Nuoro che pone in vendita i formaggi tipici sardi del caseificio che da due generazioni gestisce lo zio, il caseificio Miliacru.
A premiare le imprese l’assessore alle attività produttive del Comune di Verona Nicolò Zavarise, accompagnati dai dirigenti di Confesercenti, il Presidente Paolo Bissoli, i vice presidenti Alex Camara e Fabio Ferrai e il direttore generale Alessandro Torluccio.

Stringhetto succede al Caseificio San Faustino di Cividate Camuno, un piccolo Comune in Val Camonica (Brescia), vincitore con i suoi formaggi cremosi di capra con crosta fiorita.
La storia della Stringhetto coincide con la storia di una famiglia, di un padre, Fabrizio, un ragazzo cresciuto in campagna a stretto contatto con la terra. Un ragazzo che presto si fa uomo creando dal nulla un’impresa che si occupa di commercio al dettaglio e all’ingrosso di frutta e verdura. Sono anni di costruzione, di duro lavoro, di sveglie che suonano alle tre del mattino. Gli anni passano e Fabrizio, accanto ad Antonella, divenuta nel frattempo moglie e insostituibile compagna di lavoro, fa crescere il suo sogno di impresa e con esso nascono e crescono i figli Cristian, Stefano e Luca. Sarà proprio uno di loro, Stefano, il motore del cambiamento di questa impresa che da azienda commerciale si trasforma in un centro produttivo. Ha appena 18 anni quando nel 2000, da autodidatta, si cimenta nella produzione delle prime marmellate. Lo studio, l’applicazione e la perseveranza lo porteranno a sviluppare una linea di preparati a base di frutta unici nel loro genere perché realizzati senza pectina aggiunta né addensanti. La voglia di sviluppare e crescere fa parte dell’essenza di questa azienda che nel 2006 arricchisce la sua offerta cimentandosi nella produzione di Creme Spalmabili, Cremini e Tartufi disponibili in diversi gusti e formati, sempre con il pallino della qualità. Oggi la Stringhetto è diventata centro specializzato nella produzione di preparati a base di frutta e cioccolato, ricevendo anche premi nazionali: la Tuttafrutta di fragola premiata dal gambero rosso nel 2020, la spalmabile fondente e caffè che ha ricevuto il platinum award in occasione del Merano Wine festival 2021, e da ultimo il riconoscimento della Compagnia del Cioccolato che ha inserito il Cremino Classico Stringhetto fra i primi 5 cremini migliori d’Italia nell’ambito del premio Tavoletta d’oro 2022.

«Siamo molto orgogliosi di aver ricevuto questo riconoscimento – ha commentato Fabrizio Stringhetto – essendo storici espositori de Le piazze dei Sapori. Per 40 anni abbiamo sempre lavorato al servizio della qualità». Prosegue «Il 2022 per noi rappresenta un nuovo inizio perché abbiamo una nuova sede, una superficie coperta di 3000 mq, uno spazio ideale per crescere e concretizzare nuovi progetti sempre all’insegna del gusto e della qualità».

Paolo Bissoli – presidente di Confesercenti: «la motivazione che ha portato alla scelta di questa azienda è l’aver saldamente ancorato le tradizioni dei nobili prodotti dei territori, proiettandosi nel futuro dell’innovazione del gusto».

L’azienda Stringhetto Fabrizio srl potrà per un anno intero inserire il logo Guardiani del Gusto in tutto il suo materiale promozionale, oltre a ricevere la targa premio e godere del lancio promozionale de Le Piazze dei Sapori: «L’evento, che si è tenuto a Verona in Piazza Bra ai piedi dell’arena dal 5 all’8 maggio scorso, richiama ogni anno migliaia di visitatori, circa 100 mila quest’anno, prevederà un posto d’onore all’interno della piazza nell’edizione 2023 dove potrà far conoscere il proprio prodotto ai turisti» ha commentato Fabio Vecchia, dell’area eventi dell’associazione scaligera.

L’articolo Confesercenti Verona, Guardiano del Gusto 2022: vince Stringhetto proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Bologna, sesta delle dieci conferenze della rassegna “A Cena con l’Arte”: In vino nell’arte

Sala Stampa No Comments
confesercenti-bologna,-sesta-delle-dieci-conferenze-della-rassegna-“a-cena-con-l’arte”:-in-vino-nell’arte

“Il vino nasce con la storia dell’uomo e tutta la nostra cultura ne è intrisa, in qualche modo”. È così che Max Martelli, storico dell’arte, ci introduce al tema del sesto dei dieci appuntamenti della rassegna

“Il vino nasce con la storia dell’uomo e tutta la nostra cultura ne è intrisa, in qualche modo”. È così che Max Martelli, storico dell’arte, ci introduce al tema del sesto dei dieci appuntamenti della rassegna “A Cena con l’Arte” che, con il titolo “Il Vino nell’Arte” si terrà alle 20,30 di Martedì 10 Maggio 2022 nelle sale della Cantina Bentivoglio (Via Mascarella 4b) nel cuore del centro storico di Bologna.

“Dai poemi omerici ai simposi, ai canti degli antichi eroi – prosegue Martelli, ideatore della rassegna insieme con Davide Arcangeli e relatore delle dieci conferenze – il mito di Dioniso (Bacco) come educatore della civiltà umana ha animato storie e leggende narrate sulla ceramica greca. Poi, con l’avvento della civiltà etrusca e di quella latina ci ha lasciato un’ampia letteratura in merito. Quindi, con il passare dei secoli sono arrivati l’umanità tragicomica del medioevo di Boccaccio, il Rinascimento carnascialesco e mediceo, in cui anche Michelangelo rende omaggio a Bacco, il palcoscenico della pittura fiamminga, sul quale si muovono molti antieroi bevitori, la poesia barocca e decadente di Caravaggio, dove anche Bacco è “malato”, ovvero intaccato dal male, fino alla pittura più recente, da Van Gogh a Picasso a Modigliani. Da migliaia di anni il canto dionisiaco non si è mai interrotto, né il suo rapporto con l’uomo. Le opere d’arte saranno la nostra chiave per comprenderlo e sentirci parte di esso”.

Nel corso della conferenza “Il Vino nell’Arte” nelle sale della Cantina Bentivoglio si mangia alla carta. Info e prenotazioni: Tel. 051 265416 – jazz@cantinabentivoglio.it
Non è richiesto alcun sovrapprezzo a chi segue le lezioni del prof. Martelli.

Le prenotazioni della serata si fanno contattando direttamente il locale. Il programma della rassegna e i recapiti dei locali coinvolti si trovano sul sito www.confesercentibo.it.
Il prossimo appuntamento (il settimo della rassegna) di “A Cena con l’Arte” si terrà Giovedì 12 Maggio 2022, ore 20.30 nella Taverna San Pietro (Via VIII Dicembre 1944, 38) a Fontanelice, sulle colline imolesi. Tema della serata: “Eroi del Romanticismo – Friedrich, Turner, Hayez”.

La rassegna “A CENA CON L’ARTE” è promossa da Confesercenti Bologna e realizzata da CE.S.CONF.1 srl con il contributo della Camera di Commercio di Bologna. Ha collaborato Dozza Calling, assieme a DoppioQuarto.

L’articolo Confesercenti Bologna, sesta delle dieci conferenze della rassegna “A Cena con l’Arte”: In vino nell’arte proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Valtiberina: Cordoglio per la perdita di Nevio Leonessi

Sala Stampa No Comments
confesercenti-valtiberina:-cordoglio-per-la-perdita-di-nevio-leonessi

Titolare dell’azienda Cereal Market, negli anni Novanta era stato presidente di zona dell’associazione di categoria

Confesercenti Valtiberina si unisce al cordoglio della comunità per la perdita di Nevio Leonessi personalità di spicco in Valtiberina impegnato da sempre in molti settori della vita sociale, associativa e affermato imprenditore dopo l’esperienza lavorativa come dipendente della Buitoni. Titolare del negozio Cereal Market di Sansepolcro – conosciuta attività di vendita di sementi, mangimi per animali e fiori – Nevio Leonessi ha ricoperto, alla fine degli anni Novanta, ruoli attivi nella dirigenza dell’associazione di categoria fino ad assumere l’incarico di presidente della Confesercenti Valtiberina.

Competenza, serietà e doti umane e professionali, lo hanno contraddistinto nell’impegno portato avanti a favore delle esigenze dei colleghi imprenditori contribuendo in modo fattivo alla crescita economica del territorio della Valtiberina.
Confesercenti si unisce al cordoglio ed esprime vicinanza ai familiari.

L’articolo Confesercenti Valtiberina: Cordoglio per la perdita di Nevio Leonessi proviene da Confesercenti Nazionale.

Fiba Confesercenti Matera: convegno dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati” sulle concessioni demaniali

Sala Stampa No Comments
fiba-confesercenti-matera:-convegno-dell’associazione-italiana-giovani-avvocati”-sulle-concessioni-demaniali

Il Vice Presidente Vicario Farina: “Pur riconoscendo l’evidenza pubblica quale strumento destinatario delle assegnazioni, non deve assolutamente prescindere dal rispetto delle regole certe e dal riconoscimento dell’investimento economico effettuato dal gestore qualora non più assegnatario della concessione”

Si è tenuto ieri a Policoro il convegno organizzato dall’Associazione Italiana Giovani Avvocati – Sezione di Matera, con la collaborazione attiva del Presidente Massimo De Lorenzo della Fiba/Confesercenti della Provincia di Matera, sulle concessioni demaniali dopo le due sentenze dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato dello scorso novembre, che di fatto hanno stoppato la proroga al 2033 e indicato che dal 2024 per le predette concessioni si procederà ad assegnazioni con il criterio dell’evidenza pubblica.

Al dibattito hanno partecipato esponenti parlamentari, un magistrato del Tar Basilicata e professori universitari di diritto ordinario che hanno commentato il contenuto delle due sentenze dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato e indicato quali potrebbero essere le soluzioni politiche e giuridiche per addivenire a soluzioni normative che rispettano il diritto comunitario e l’interesse della collettività e degli operatori balneari.

Particolarmente apprezzato è stato l’intervento del Vice Presidente vicario della Fiba/Confesercenti nazionale, Vincenzo Farina, che ha illustrato ai convegnisti la posizione sindacale assunta dalla Fiba a seguito delle sentenze emanate che, pur riconoscendo l’evidenza pubblica quale strumento destinatario delle assegnazioni, non deve assolutamente prescindere dal rispetto delle regole certe e dal riconoscimento dell’investimento economico effettuato dal gestore qualora non più assegnatario della concessione.

Un ringraziamento il Presidente De Lorenzo rivolge agli amici dell’AIGA – Sezione di Matera che hanno dato la possibilità agli operatori balneari di ascoltare un dibattito di alto livello giuridico e politico, viste le professionalità dei partecipanti convenuti, nella speranza che si addivenga quanto prima a varare una normativa di settore che garantisca agli operatori del demanio di lavorare in presenza di regole certe.

L’articolo Fiba Confesercenti Matera: convegno dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati” sulle concessioni demaniali proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti BAT, al via il seminario: “Distretto del commercio di Trani: “Governance Pubblico – Privata e Rigenerazione Urbana”

Sala Stampa No Comments
confesercenti-bat,-al-via-il-seminario:-“distretto-del-commercio-di-trani:-“governance-pubblico-–-privata-e-rigenerazione-urbana”

Il Distretto Urbano del Commercio di Trani, in partnership con l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia Barletta Andria Trani, ha organizzato martedì 10 maggio 2022 dalle ore 9.30 alle ore 13.30 nella Sala Convegni dell’Ordine degli Achitetti P.P.C. B.A.T – Palazzo Covelli – via Ognissanti, 123 Trani BT, il seminario dal titolo “PNRR e Distretti del Commercio – Nuovi ruoli dei partenariati Pubblico – Privato in un’ottica di Rigenerazione Urbana e sviluppo locale”.

L’evento, patrocinato dal Comune di Trani, si inserisce nell’ambito delle attività programmate nel progetto finanziato dalla Regione Puglia attraverso il 2° bando D.U.C. (Distretto Urbano del Commercio di Trani). L’Associazione di Distretto Urbano, costituita tra il Comune di Trani, Confesercenti e Confcommercio, è finalizzata a perseguire Politiche Organiche di Riqualificazione del Commercio/Turismo per ottimizzare la funzione commerciale e dei servizi al cittadino.

Nel corso della giornata sarà sviluppato un discorso sulle possibili azioni del D.U.C. integrate con i Piani di Rigenerazione Urbana, in particolare con i progetti PINQUA Costa Nord; sulla problematica degli sfitti dei locali commerciali in centro storico; sulla eventuale approvazione di un Regolamento ex Legge Madia per contrastare i fenomeni della “mala” Movida in area portuale e centro storico. Il seminario si avvale della partecipazione dei dirigenti di Confesercenti e Confcommercio.

Ai partecipanti saranno riconosciuti n. 4 CFP. L’iscrizione è on line sulla piattaforma iM@teria.

È possibile seguire il seminario  anche on line al seguente link http://meet.google.com/gji-tssr-upc e sulla pagina Facebook di Confesercenti BAT

 

Di seguito il PROGRAMMA:

Introduzione: Amedeo Bottaro – Sindaco e Presidente D.U.C. Trani

Saluti: Paolo D’Addato – Presidente Ordine Architetti B.A.T.; Alessandro Ambrosi – Presidente Confcommercio Puglia; Beniamino Campobasso – Presidente Confesercenti Puglia; Salvatore Sanghez – Direttore Confesercenti Puglia; Giuseppe Chiarelli – Direttore Confcommercio Puglia

Relatori: prof. Luca Tamini – Docente del Politecnico di Milano – Urb & Com Lab
“PNRR, riforme e rigenerazione urbana: il ruolo della Distrettualità”

prof. Luca Zanderighi – Docente Università di Milano – TradeLab
“Next Generation: il Distretto per l’innovazione e lo sviluppo locale”

arch. Elena Franco – Esperta di rigenerazione urbana e politiche integrate di gestione del commercio
“Il Commercio in salute nella prossimità: sfide ed opportunità dell’ultimo miglio nel quadro di ripresa e resilienza”

dott. R. Mario Landriscina – Vicepresidente D.U.C. Trani, vicedirettore Confesercenti Puglia e direttore di Confesercenti Provinciale B.A.T. “D.U.C. sviluppi ed evoluzione: il caso Trani”

Interviene: Alessandro Delli Noci, Assessore Sviluppo Economico Regione Puglia.

Modera: Antonella Loprieno – Giornalista

L’articolo Confesercenti BAT, al via il seminario: “Distretto del commercio di Trani: “Governance Pubblico – Privata e Rigenerazione Urbana” proviene da Confesercenti Nazionale.

Assoturismo Confesercenti Sicilia, Turismo, ricettività, Cir stralciato dalle misure al voto all’Ars: “Scelta inspiegabile. Così si incoraggia l’abusivismo”

Sala Stampa No Comments
assoturismo-confesercenti-sicilia,-turismo,-ricettivita,-cir-stralciato-dalle-misure-al-voto-all’ars:-“scelta-inspiegabile.-cosi-si-incoraggia-l’abusivismo”

Il Responsabile Vicio Sole: “Chiediamo un comportamento di maggiore responsabilità da parte di chi è preposto ad assumere scelte in grado di dare risposte e soluzioni ai problemi che rallentano lo sviluppo sano delle imprese del territorio”

“L’Aula del Parlamento regionale ha nuovamente accantonato una misura su cui la maggioranza si era detta d’accordo: l’approvazione del Codice identificativo regionale per le strutture ricettive. Una scelta che non comprendiamo e che finisce solo per andare a vantaggio delle strutture abusive”.

A dirlo è Vicio Sole responsabile di Assoturismo Sicilia dopo che l’Ars ha accantonato l’articolo della finanziaria che approvava il CIR chiesto da tutte le associazioni di categoria.

“Il contrasto dell’abusivismo rimane ancora oggi una delle priorità nei confronti delle quali il Governo Regionale deve intervenire con maggiore rigore e vigore. Soprattutto in queste fasi di grande difficoltà occorre – sottolinea Sole – contrastare l’illegalità affinché quote di mercato non vengano occupate da chi opera al di fuori del rispetto delle regole. Spiace apprendere che la misura è stata stralciata ancora una volta nonostante il lavoro condotto con l’Assessorato al Turismo e di concerto con le altre Associazioni di categoria. Il Codice identificativo regionale è una misura permette di colpire le imprese del ricettivo irregolari. La norma, già approvata in tante Regioni di Italia, prevede che ad ogni struttura ricettiva sia attribuito un codice alfanumerico che deve essere esibito anche per promuovere l’attività sui sistemi online così da individuare più facilmente i “furbetti” che alimentano l’abusivismo.

Chiediamo – conclude Vicio Sole – un comportamento di maggiore responsabilità da parte di chi è preposto ad assumere scelte in grado di dare risposte e soluzioni ai problemi che rallentano lo sviluppo sano delle imprese del territorio”.

L’articolo Assoturismo Confesercenti Sicilia, Turismo, ricettività, Cir stralciato dalle misure al voto all’Ars: “Scelta inspiegabile. Così si incoraggia l’abusivismo” proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Area del Frignano: “Bene l’annunciata riapertura del bar di Verica ma occorre incentivare e sostenere i commercianti delle piccole località montane”

Sala Stampa No Comments
confesercenti-area-del-frignano:-“bene-l’annunciata-riapertura-del-bar-di-verica-ma-occorre-incentivare-e-sostenere-i-commercianti-delle-piccole-localita-montane”

Il Presidente Tadolini: “Se vogliamo mantenere i residenti nelle zone montane, dobbiamo garantire i servizi a cominciare da quelli fondamentali”

Confesercenti Area del Frignano interviene sulla recente notizia dell’annunciata riapertura del bar Piccioli, chiuso dopo oltre 40 anni di attività, con una nuova proprietà. “Bene la decisione di riaprire, ma rimane il problema della desertificazione commerciale nei comuni montani

“Positivo l’annuncio della riapertura del locale di Verica, che auspichiamo avvenga in tempi rapidi – spiega Matteo Tadolini, Presidente Confesercenti Area del Frignano – ma occorre invertire la tendenza a cui stiamo assistendo e che colpisce in particolare i comuni montani ovvero la desertificazione commerciale che avanza, bruciando posti di lavoro e, come in questo caso, lasciando senza accesso di beni di prima necessità i piccoli comuni e frazioni.”

“Il bar Piccioli, come tante altre attività di prossimità – continua Tadolini – sono state fondamentali durante il lockdown, offrendo un servizio coraggioso di vicinanza. Oggi, molte di queste, attività, si ritrovano a dover fare i conti con nuove difficoltà: dalla stagnazione dei consumi all’aumento dei costi energetici e delle materie prime. Problematiche che hanno acuito le difficoltà delle piccole imprese commerciali, in generale e in particolare nelle piccole località. Occorre prevedere sostegni a favore del territorio e delle attività in particolare nelle zone montane, incoraggiare investimenti di riqualificazione e rigenerazione, migliorare il livello delle infrastrutture del tessuto economico: non dobbiamo dimenticare che nei comuni montani un esercizio polifunzionale è spesso l’unico elemento di presidio di socialità e di servizio che c’è per la popolazione locale.”

“Se vogliamo mantenere i residenti nelle zone montane, dobbiamo garantire i servizi a cominciare da quelli fondamentali quali sono i negozi alimentari e agevolare e dare incentivi a chi, con coraggio, intende mantenere attivi presidi economici e sociali nelle piccole frazioni montane” conclude Tadolini.

L’articolo Confesercenti Area del Frignano: “Bene l’annunciata riapertura del bar di Verica ma occorre incentivare e sostenere i commercianti delle piccole località montane” proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Pistoia, Appunti di Viaggio: racconti di Toscana tra cultura e cibo

Sala Stampa No Comments
confesercenti-pistoia,-appunti-di-viaggio:-racconti-di-toscana-tra-cultura-e-cibo

Rose, Spezie e Limoni. Percorso sensoriale ed immersivo tra i colori, profumi e sapori della primavera

Tornano gli eventi di “Appunti di viaggio. Racconti di Toscana tra cultura e cibo” organizzati da Confesercenti Pistoia nell’ambito del progetto di Vetrina Toscana, la rete della Regione che promuove i prodotti e i piatti tipici toscani.

Quest’anno gli eventi di “Appunti di viaggio” saranno oltre 40 e si svolgeranno in tutta la Regione, organizzati con la collaborazione delle Confesercenti di Prato, Livorno, Arezzo e Siena.

La rassegna si aprirà con il primo evento domenica 15 maggio sul territorio della Provincia di Pistoia.

Saranno i profumi e i colori delle rose ad accoglierci all’Antico Casale Toscano, azienda agricola che da anni si dedica alla coltivazione delle rose. Un percorso affascinante, dalle rose botaniche alle antiche fino agli ibridi più moderni in una varietà di forme, colori e profumi stupefacente. Poi saranno le aromatiche a stupirci, meno appariscenti ma che ad ogni carezza del vento o di una mano sprigionano le loro essenze. Cercheremo di conoscerne proprietà e segreti, mentre assaggeremo qualche delizioso stuzzichino preparato con tutti i prodotti della fattoria:

  • focaccia dolce con marmellata di rose
  • bruschetta con pomodoro caldo e olio della fattoria (spremuto a freddo)
  • bruschetta con olio aromatizzato al limone
  • frittatina di zucchine e cipolle
  • the alle rose
  • tisana alle erbe aromatiche, menta, melissa e citronella
  • vino con sciroppo di rose

In seguito visiteremo l’Hesperidarium, un giardino di livello internazionale, unico nel suo genere che raccoglie oltre 200 varietà di agrumi provenienti da tutto il mondo. Un vero e proprio parco botanico dedicato agli agrumi, dove è possibile ammirare antiche cultivar delle collezioni medicee del ‘500, varietà rare ed esotiche provenienti dal lontano Oriente, ma anche nuove varietà più moderne originarie dell’emisfero australe. Percorreremo il giardino lungo vialetti, tunnel vegetali, fontane e grandi figure ispirate alla fiaba di Pinocchio incontrando limoni, arance dolci e amare, mandarini, pompelmi, cedri, limette, qumquat, calamondini, bergamotti, chinotti e molto altro…

Infine un tuffo nell’infanzia, all’Osteria del Gambero Rosso che con la sua strana forma, costruita dall’architetto Giovanni Michelucci, ci darà proprio l’impressione di entrare nella fiaba di Pinocchio, che ci propone un menù toscano molto sfizioso.

Menù
Antipasto
Flan di Fagioli Piattellini su Crema di Pecorino di
Grotta e Erba Cipollina
Primo
Paccheri Ripieni di Asparagi Km 0
e Salsiccia su Crema di Zucchine
Secondo con Contorno
Peposo alla Toscana con Polentine Arrostite
Dessert
Cialda Collodese Con Crema Chantilly Scaglie di
Cioccolato Fondente
Acqua , Vino e Caffè

Programma
Ore 10.00
Ritrovo presso Antico Casale Toscano Localita, Piaggia, 10, 55011 Altopascio LU
Ore 11.30
spostamento con mezzi propri verso L’Hesperidarium di Tintori – Il Giardino degli Agrumi – Via del Tiro a Segno, 55, 51012 Pescia PT
Ore 12.45
Spostamento con mezzi propri verso il Ristorante Osteria del Gambero Rosso – Via S. Gennaro, 3 – 51012 Collodi – Pescia (PT)

Cosa ti Aspetta
• Inebriarsi dei colori delle rose e dei profumi delle erbe aromatiche
• Assaggiare la marmellata di rose, le tisane alle erbe e l’olio aromatizzato al limone dell’Azienda Agricola Antico Casale Toscano
• Immergersi in un giardino di agrumi di provenienza esotica e esemplari appartenenti a collezioni antiche
• Pranzare all’Osteria del Gambero Rosso costruita dall’Architetto Michelucci nel
paese di Pinocchio gustando i piatti della tradizione toscana

Info e Prenotazioni
COSTO EVENTO: 25,00 €
Prenotazione entro venerdì 13 maggio 2022 contattando:
Toscana Turismo & Congressi/Primavera Viaggi
dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00 dal lunedì alla domenica
tel. 3664091762, anche su whatsapp
e-mail stefania@primaveraviaggi.it

L’articolo Confesercenti Pistoia, Appunti di Viaggio: racconti di Toscana tra cultura e cibo proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Provinciale di Enna
Via Siracusa 13/Bis - 94100 Enna
Tel. 0935.24118
Fax 0935.633230
Cell. 335.7908427