Dal Territorio

Confesercenti Pistoia: Guide di Natale per i negozi di vicinato della provincia di Pistoia

Sala Stampa No Comments
confesercenti-pistoia:-guide-di-natale-per-i-negozi-di-vicinato-della-provincia-di-pistoia

Guide Natale negozi vicinato

Dove fare gli acquisti per le feste? le Guide di Natale di Confesercenti Pistoia: parte la campagna a sostegno dei negozi di vicinato. Il Vice direttore Giachetti:”Comprare nei negozi di vicinato aiuta la città. Facciamo shopping vicino a casa. Sono numerosi i vantaggi per chi fa questa scelta”

Ogni anno ci chiediamo: cosa possiamo regalare a una persona cara per Natale? Oppure: per la cena o pranzo con amici, parenti o colleghi dove possiamo andare? E dove posso andare per “coccolarmi” un po’? O chi può darmi un’idea per allestire la casa per respirare l’atmosfera natalizia?

Quest’anno Confesercenti Pistoia ha pensato di dare una mano a tutti negli acquisti, valorizzando i negozi e il commercio di vicinato. L’iniziativa “Guide di Natale” (realizzata in collaborazione con Confesercenti Prato) prevede la realizzazione di 5 guide online, pubblicate sul nuovo sito www.confesercenti.pistoia.it, per offrire consigli e idee regalo nel periodo natalizio.

Le guide hanno 5 tematiche diverse:
LA CASA PER LE FESTE: con idee e proposte per addobbare la casa e allestire la tavola durante le festività natalizie
IDEE REGALO FASHION & STYLE: per trovare il regalo giusto per tutti i gusti
IDEE REGALO PER I BIMBI: dedicato ai regali per i bambini da 0 a 12 anni
BEAUTY & CARE PER LE FESTIVITÀ: con proposte per trattamenti benessere, estetici, offerte di parrucchieri, palestre e idee regalo
IDEE GUSTOSE: con proposte di ceste regalo o menù per cene e pranzi durante le festività natalizie.

Ogni guida presenta le proposte delle attività commerciali della provincia di Pistoia. A oggi già 40 negozi hanno aderito all’iniziativa e le adesioni sono ancora aperte. Le guide saranno promosse sui social (Facebook e Instagram).

«Con questa campagna vogliamo evidenziare – dichiara Stefano Giachetti, vicedirettore di Confesercenti Pistoia – che comprare nei negozi di vicinato aiuta la città e costruisce una rete virtuosa di rapporti sociali che poi si riverberano nella vita quotidiana: un’azienda, un negozio, un ristorante che fanno parte di una comunità sono allo stesso tempo un punto di riferimento per i clienti e una risorsa per il territorio in quanto si creano reti sociali».

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Pistoia: Guide di Natale per i negozi di vicinato della provincia di Pistoia proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Veneto Centrale, concorso artistico per bambini: “La mia giornata verde a Conselve”

confesercenti No Comments

Informativa Privacy ai sensi del Regolamento Europeo n. 679 del 25/05/2016 (GDPR).

Si informa che: CONFESERCENTI NAZIONALE,  con sede legale in Via Nazionale 60, 00184 Roma, in persona del legale rappresentante, in qualità di Titolare del trattamento, tratta i Suoi dati personali, con strumenti manuali ed elettronici, per le seguenti finalità: a) per consentirle di navigare ed esplorare il sito web; b) per rispondere alle richieste informative da Lei inoltrate attraverso il form on line.

Il conferimento dei dati trattati per le predette finalità, è obbligatorio in quanto necessario per la navigazione del sito e per evadere la sua richiesta e non richiede il Suo specifico consenso.

I Suoi dati personali verranno conservati per il tempo strettamente necessario al raggiungimento delle finalità indicate e comunque per un periodo non superiore a 30 giorni dal conferimento.

Ambito di diffusione: I suoi dati potranno essere inviati ai destinatari o alle categorie di destinatari riportati di seguito: Tecnici o società del settore IT, addetti alla manutenzione del sito.
I Suoi Dati potranno essere inviati a soggetti dei quali Il Titolare si potrebbe avvalere per lo svolgimento di attività necessarie per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, i quali sono stati appositamente nominati da quest’ultimo Responsabili del Trattamento dei dati.

Le sono riconosciuti i seguenti diritti: diritto di accesso ai dati personali che La riguardano; di conoscere le finalità e modalità del trattamento; di conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati; diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati; diritto di ottenere la limitazione di trattamento; diritto alla portabilità dei dati raccolti con il Suo consenso e trattati mediante strumenti elettronici; diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo.

L’esercizio dei diritti può essere esercitato scrivendo ai seguenti indirizzi di posta elettronica: [email protected] .

Il Titolare intende infine informarLa che ha provveduto a nominare un Data Protection Officer (DPO), al quale potrà rivolgersi per tutte le questioni relative al trattamento dei dati e all’esercizio dei Suoi diritti, e che potrà contattare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: [email protected]

Si rimanda all’informativa completa sul trattamento dei dati personali visibile al link l’informativa sul trattamento dei dati personali

“La qualità è il miglior regalo: la trovi nel tuo negozio di fiducia”. Ritorna la campagna natalizia di Confesercenti Modena: “I tuoi negozi, il tuo Natale. Vicino a te”

confesercenti No Comments

Informativa Privacy ai sensi del Regolamento Europeo n. 679 del 25/05/2016 (GDPR).

Si informa che: CONFESERCENTI NAZIONALE,  con sede legale in Via Nazionale 60, 00184 Roma, in persona del legale rappresentante, in qualità di Titolare del trattamento, tratta i Suoi dati personali, con strumenti manuali ed elettronici, per le seguenti finalità: a) per consentirle di navigare ed esplorare il sito web; b) per rispondere alle richieste informative da Lei inoltrate attraverso il form on line.

Il conferimento dei dati trattati per le predette finalità, è obbligatorio in quanto necessario per la navigazione del sito e per evadere la sua richiesta e non richiede il Suo specifico consenso.

I Suoi dati personali verranno conservati per il tempo strettamente necessario al raggiungimento delle finalità indicate e comunque per un periodo non superiore a 30 giorni dal conferimento.

Ambito di diffusione: I suoi dati potranno essere inviati ai destinatari o alle categorie di destinatari riportati di seguito: Tecnici o società del settore IT, addetti alla manutenzione del sito.
I Suoi Dati potranno essere inviati a soggetti dei quali Il Titolare si potrebbe avvalere per lo svolgimento di attività necessarie per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, i quali sono stati appositamente nominati da quest’ultimo Responsabili del Trattamento dei dati.

Le sono riconosciuti i seguenti diritti: diritto di accesso ai dati personali che La riguardano; di conoscere le finalità e modalità del trattamento; di conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati; diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati; diritto di ottenere la limitazione di trattamento; diritto alla portabilità dei dati raccolti con il Suo consenso e trattati mediante strumenti elettronici; diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo.

L’esercizio dei diritti può essere esercitato scrivendo ai seguenti indirizzi di posta elettronica: [email protected] .

Il Titolare intende infine informarLa che ha provveduto a nominare un Data Protection Officer (DPO), al quale potrà rivolgersi per tutte le questioni relative al trattamento dei dati e all’esercizio dei Suoi diritti, e che potrà contattare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: [email protected]

Si rimanda all’informativa completa sul trattamento dei dati personali visibile al link l’informativa sul trattamento dei dati personali

Assemblea annuale Confesercenti Emilia Romagna: caro energia, sostegno al commercio e al turismo, lotta alla concorrenza sleale i temi al centro del dibattito

confesercenti No Comments

Al centro dei lavori dell’Assemblea la condizione di grande difficoltà delle imprese del commercio e del turismo, conseguenza della guerra in atto nell’est dell’Europa che segue gli anni di crisi causati dalla pandemia e le prospettive per il 2023

Si è svolta all’Hotel I Portici di Bologna, l’Assemblea annuale di Confesercenti Emilia Romagna.
Oltre ai Presidenti e Direttori delle undici Confesercenti della regione, presenti fisicamente, erano oltre un centinaio i membri dell’Assemblea collegati in videoconferenza.
Al tavolo dei relatori il Presidente di Confesercenti, Dario Domenichini, il Direttore Marco Pasi e gli Assessori regionali al Bilancio Paolo Calvano e al Commercio, Turismo e Trasporti, Andrea Corsini. Collegata online da Roma, la Presidente nazionale dell’Associazione, Patrizia De Luise, mentre il Vice Segretario generale di Unioncamere, Guido Caselli, indisposto, ha inviato un suo intervento scritto.

Al centro dei lavori dell’Assemblea la condizione di grande difficoltà delle imprese del commercio e del turismo, conseguenza della guerra in atto nell’est dell’Europa che segue gli anni di crisi causati dalla pandemia e le prospettive per il 2023.

Sull’urgenza di varare provvedimenti contro il caro energia che colpisce imprese e famiglie, si è innanzitutto soffermato il presidente di Confesercenti E.R. Dario Domenichini nella sua relazione: “Per ridurre i prezzi dell’energia è fondamentale fermare la speculazione. Per questo, abbiamo chiesto, fra l’altro, che l’IVA applicata su gas, luce e acqua, beni primari, sia ridotta se non addirittura abolita”. Il Presidente ha poi spiegato come ci siano azioni da compiere nell’immediato e nel medio termine: servono da subito crediti d’imposta, rateizzazione delle bollette e ogni provvedimento utile a lasciare liquidità alle imprese. Nel medio termine serviranno invece incentivi per la transizione green, in linea con le norme europee e nazionali. Su questo fronte Domenichini ha comunque ricordato l’efficace azione del consorzio “Innova Energia” di Confesercenti, a cui aderiscono più di quattromila aziende, che ha consentito di ridurre notevolmente l’impatto dei costi energetici per le imprese associate.

Altri temi rilevanti, toccati da Domenichini, sono stati il calo dei consumi, sui quali chiede interventi per rilanciarli (come ad esempio la detassazione delle tredicesime in vista del Natale), e le politiche del lavoro, con le richieste dell’Associazione dell’alleggerimento del carico tributario anche sui futuri aumenti contrattuali e di tagliare drasticamente il cuneo fiscale, taglio che nella bozza di bilancio dello Stato per il 2023 del nuovo Governo risulta ancora decisamente insufficiente.

“Occorre inoltre – ha continuato – avviare una profonda riflessione fra tutti i soggetti coinvolti, dalle Associazioni, ai Sindacati e alle Istituzioni, per capire come superare il paradosso per cui, da una parte le imprese non trovano personale e, dall’altra, vi siano tante persone in grado di lavorare che vivono di misure assistenziali. E‘ necessario quindi rivedere l’attuale sistema di ammortizzatori sociali, mettendo la formazione e il reinserimento nel mondo del lavoro al centro del dibattito sugli strumenti in grado di rendere più flessibile la ricerca del personale.”
Altro tema caldo della sua relazione, è stato quello della concorrenza sleale da parte delle grandi piattaforme del commercio elettronico che sono assoggettate a un’imposizione fiscale praticamente inesistente.

Relativamente all’imposizione fiscale per Domenichini serve una generale riduzione per le imprese della tassazione, anche delle imposte locali
Sul tema dei pagamenti elettronici, se si vuole realmente favorire lo sviluppo, secondo Domenichini devono essere abbassate le commissioni sui pagamenti, i costi bancari e sospese le sanzioni per chi non accetta pagamenti con bancomat e carte di credito, in attesa di una norma meno impattante sulle imprese.
Altra voce gravosa per le aziende è quella delle locazioni commerciali, superabile reintroducendo la cedolare secca per i proprietari che applicano affitti calmierati, norma che da tempo Confesercenti chiede venga ripristinata.

Tuttavia per Domenichini non è sufficiente solo la riduzione dei costi per salvaguardare le imprese: servono incentivi e agevolazioni per lo sviluppo, l’innovazione e gli investimenti, in particolare per la digitalizzazione e la transizione ecologica. E’ importante che con le risorse dei fondi europei PNRR, FESR, FSE, si prevedano capitoli di spesa dedicati al commercio di vicinato e alle piccole e microimprese del turismo e dei pubblici esercizi, attraverso bandi tarati sulle loro dimensioni e sulla loro capacità d’investimento. Su questo punto Domenichini riconosce il buon livello di concertazione con la nostra Regione che sta producendo risultati importanti e migliorativi con l’emanazione dei primi bandi, anche se le modalità di presentazione delle domande legate ai click day andrebbero corrette.

Una questione di cui si parla poco, ma causa anch’essa della chiusura di diverse attività commerciali, è la mancanza di ricambio generazionale, ostacolato da difficoltà burocratiche ed economiche per subentrare in un’attività, superabili con agevolazioni fiscali e semplificazioni che lo favoriscano.
Il Presidente ha poi sottolineato l’importanza della governance delle iniziative a sostegno dei progetti di valorizzazione dei centri storici e delle attività commerciali, da cui l’esigenza di una rivisitazione della Legge 41/97 per renderla più adeguata ai tempi. La recentissima costituzione dei due nuovi ClustER, uno dedicato al Turismo e uno dedicato all’Economia urbana contribuirà a portare idee e risorse per il rilancio del commercio.

Sostegno alle imprese significa, per Domenichini, anche maggiore qualità e sicurezza dei nostri centri storici; valorizzando ad esempio le fiere e i mercati su area pubblica, un settore economico importante che contribuisce a rendere vitali i centri urbani ma che vivono nell’incertezza sul futuro legata al rinnovo delle concessioni, mentre dovrebbero essere riqualificati e innovati. Il presidente perciò si auspica che la Regione, tra i vari capitoli di spesa legati ai fondi europei, inserisca anche bandi a loro dedicati.
Infine, a proposito del turismo, Domenichini ha sottolineato come, seppure sia un settore che registra segnali positivi, subisca una concorrenza sleale a causa delle piattaforme OTA presenti sul web e soffra di problemi sulla redditività e marginalità a causa dell’impennata dei costi, in particolare quelli relativi all’energia e alle forniture, insieme alla difficoltà nel reperire personale, con un effetto importante sulla riduzione dei servizi offerti e di conseguenza dei fatturati. Lo sviluppo turistico passa sicuramente da una serie di azioni e provvedimenti che devono essere concertati fra privato e pubblico: “la nostra Regione – ha detto Domenichini in conclusione del suo intervento – investe molto nel settore e, attraverso APT Servizi e le Destinazioni Turistiche, sviluppa importanti azioni di promozione. È bene però, continuare a lavorare ancora per migliorare a livello locale la concertazione fra pubblico e privato e individuare le azioni più opportuno per il settore”.

E il sostegno della Regione E.R. alle p.m.i è stato ribadito dall’assessore al Commercio, al Turismo e ai Trasporti Andrea Corsini: “La vitalità delle imprese della nostra regione è fondamentale per la salute del nostro sistema economico e produttivo. Sappiamo bene quanto la rete dei pubblici esercizi del commercio e del turismo, così come le pmi che operano nei settori dei servizi, dell’artigianato e dell’industria, siano importanti per l’occupazione e il benessere del nostro territorio. Comparti che hanno sofferto in modo significativo durante la pandemia e a cui la Regione ha dedicato cospicue risorse attraverso ristori mirati. Il mondo produttivo ora si trova ad affrontare nuove e dolorose sfide innescate dalla guerra in Ucraina e dalla conseguente crisi energetica. Per questo l’appuntamento di oggi è un’importante occasione di confronto e condivisione. Voglio ribadire che anche in questa difficile congiuntura, la Regione continuerà a fare la sua parte al fianco delle imprese e delle associazioni che le rappresentano, perché solo insieme potremo affrontare questo nuovo capitolo e cercare soluzioni efficaci per crescere ancora.”

L’Assessore Calvano, da parte sua, ha illustrato il quadro finanziario e le linee guida che sottintendono al bilancio 2023 della Regione Emilia-Romagna, che prevede un incremento delle entrate di circa 6 milioni di euro ma vede una particolare criticità sul fronte della spesa sanitaria e dell’incremento dei costi dell’energia. “Nonostante questo – ha detto Calvano – l’impegno sul cofinanziamento dei fondi europei, pari a 330 milioni in tre anni, consentirà di finanziare misure per circa 1,6 miliardi di euro a sostegno delle imprese e enti locali.”

Le proposte di Confesercenti E.R.:

  • Sostegni immediati per superare il periodo di crisi dovuto all’aumento dei costi dell’energia e delle forniture;
  • Incentivi per gli investimenti finalizzati allo sviluppo tecnologico e alla transizione ecologica su misura per le caratteristiche dei nostri settori;
  • Riduzione della burocrazia e degli adempimenti;
  • Revisione delle normative che favoriscono abusivismo e concorrenza sleale per i nostri settori;
  • Misure che favoriscano il ricambio generazionale;
  • Un tavolo di confronto sui temi del commercio di vicinato e per il miglioramento della normativa di settore;

Una profonda riflessione sui temi del lavoro adeguata alle esigenze delle imprese e ai nuovi stili di vita oltre ad un intervento importate di riduzione del costo del lavoro.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

Dehors, Fiepet-Confesercenti: “In attesa delle nuove regole, per il 2023 proroghiamo le strutture esistenti”

confesercenti No Comments

Informativa Privacy ai sensi del Regolamento Europeo n. 679 del 25/05/2016 (GDPR).

Si informa che: CONFESERCENTI NAZIONALE,  con sede legale in Via Nazionale 60, 00184 Roma, in persona del legale rappresentante, in qualità di Titolare del trattamento, tratta i Suoi dati personali, con strumenti manuali ed elettronici, per le seguenti finalità: a) per consentirle di navigare ed esplorare il sito web; b) per rispondere alle richieste informative da Lei inoltrate attraverso il form on line.

Il conferimento dei dati trattati per le predette finalità, è obbligatorio in quanto necessario per la navigazione del sito e per evadere la sua richiesta e non richiede il Suo specifico consenso.

I Suoi dati personali verranno conservati per il tempo strettamente necessario al raggiungimento delle finalità indicate e comunque per un periodo non superiore a 30 giorni dal conferimento.

Ambito di diffusione: I suoi dati potranno essere inviati ai destinatari o alle categorie di destinatari riportati di seguito: Tecnici o società del settore IT, addetti alla manutenzione del sito.
I Suoi Dati potranno essere inviati a soggetti dei quali Il Titolare si potrebbe avvalere per lo svolgimento di attività necessarie per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, i quali sono stati appositamente nominati da quest’ultimo Responsabili del Trattamento dei dati.

Le sono riconosciuti i seguenti diritti: diritto di accesso ai dati personali che La riguardano; di conoscere le finalità e modalità del trattamento; di conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati; diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati; diritto di ottenere la limitazione di trattamento; diritto alla portabilità dei dati raccolti con il Suo consenso e trattati mediante strumenti elettronici; diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo.

L’esercizio dei diritti può essere esercitato scrivendo ai seguenti indirizzi di posta elettronica: [email protected] .

Il Titolare intende infine informarLa che ha provveduto a nominare un Data Protection Officer (DPO), al quale potrà rivolgersi per tutte le questioni relative al trattamento dei dati e all’esercizio dei Suoi diritti, e che potrà contattare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: [email protected]

Si rimanda all’informativa completa sul trattamento dei dati personali visibile al link l’informativa sul trattamento dei dati personali

Confesercenti Parma, “Salso Ludix”: due giorni dedicati ai Cosplay e ai giochi per tutte le età

confesercenti No Comments

Informativa Privacy ai sensi del Regolamento Europeo n. 679 del 25/05/2016 (GDPR).

Si informa che: CONFESERCENTI NAZIONALE,  con sede legale in Via Nazionale 60, 00184 Roma, in persona del legale rappresentante, in qualità di Titolare del trattamento, tratta i Suoi dati personali, con strumenti manuali ed elettronici, per le seguenti finalità: a) per consentirle di navigare ed esplorare il sito web; b) per rispondere alle richieste informative da Lei inoltrate attraverso il form on line.

Il conferimento dei dati trattati per le predette finalità, è obbligatorio in quanto necessario per la navigazione del sito e per evadere la sua richiesta e non richiede il Suo specifico consenso.

I Suoi dati personali verranno conservati per il tempo strettamente necessario al raggiungimento delle finalità indicate e comunque per un periodo non superiore a 30 giorni dal conferimento.

Ambito di diffusione: I suoi dati potranno essere inviati ai destinatari o alle categorie di destinatari riportati di seguito: Tecnici o società del settore IT, addetti alla manutenzione del sito.
I Suoi Dati potranno essere inviati a soggetti dei quali Il Titolare si potrebbe avvalere per lo svolgimento di attività necessarie per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, i quali sono stati appositamente nominati da quest’ultimo Responsabili del Trattamento dei dati.

Le sono riconosciuti i seguenti diritti: diritto di accesso ai dati personali che La riguardano; di conoscere le finalità e modalità del trattamento; di conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati; diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati; diritto di ottenere la limitazione di trattamento; diritto alla portabilità dei dati raccolti con il Suo consenso e trattati mediante strumenti elettronici; diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo.

L’esercizio dei diritti può essere esercitato scrivendo ai seguenti indirizzi di posta elettronica: [email protected] .

Il Titolare intende infine informarLa che ha provveduto a nominare un Data Protection Officer (DPO), al quale potrà rivolgersi per tutte le questioni relative al trattamento dei dati e all’esercizio dei Suoi diritti, e che potrà contattare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: [email protected]

Si rimanda all’informativa completa sul trattamento dei dati personali visibile al link l’informativa sul trattamento dei dati personali

Confesercenti Ravenna: a Riolo Terme il Sindaco in ascolto del tessuto commerciale

Sala Stampa No Comments
confesercenti-ravenna:-a-riolo-terme-il-sindaco-in-ascolto-del-tessuto-commerciale

Riolo sindaco ascolta commercianti

L’Associazione: “Il Sindaco si è impegnato a ripetere questa modalità di confronto con regolarità, per raccogliere suggerimenti e proposte, così come le critiche”

Durante il mese di Novembre il Sindaco Federica Malavolti ha voluto incontrare le imprese del commercio e del turismo di Riolo Terme ed è stata accompagnata in 3 fitte giornate di appuntamenti dal Direttore di Confesercenti Faenza, Chiara Venturi, presso le aziende associate.

“Abbiamo accolto molto volentieri questa iniziativa, che incontra l’esigenza delle imprese e della Associazione di confrontarsi costantemente con le Amministrazioni comunali sulla situazione del tessuto imprenditoriale” commenta Venturi e prosegue “Il Sindaco si è impegnato a ripetere questa modalità di confronto con regolarità, per raccogliere suggerimenti e proposte, così come le critiche”.

Gli eventi, le iniziative e le loro ricadute economiche sono stati argomenti largamente trattati, con riflessioni che hanno riguardato il turismo e la vivacità del commercio. Temi caldi, naturalmente, anche la preoccupante inflazione e la situazione di incertezza generale.

Per Confesercenti solo il dialogo costante tra Istituzioni e rappresentanza di impresa può contribuire a creare le condizioni per sostenere e far crescere il tessuto economico.

Le imprese coinvolte sono state Step By Step, La Bottega, Non solo pizza, Bar della stazione, Hotel Serena, Rio Frutta, Majestic, Planet Vending, Bar Tabacchi alimentari di Cuffiano, Meluzzi srl, Ines Piadina&Pizza.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Ravenna: a Riolo Terme il Sindaco in ascolto del tessuto commerciale proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Pistoia: Guide di Natale per i negozi di vicinato della provincia di Pistoia

confesercenti No Comments

Informativa Privacy ai sensi del Regolamento Europeo n. 679 del 25/05/2016 (GDPR).

Si informa che: CONFESERCENTI NAZIONALE,  con sede legale in Via Nazionale 60, 00184 Roma, in persona del legale rappresentante, in qualità di Titolare del trattamento, tratta i Suoi dati personali, con strumenti manuali ed elettronici, per le seguenti finalità: a) per consentirle di navigare ed esplorare il sito web; b) per rispondere alle richieste informative da Lei inoltrate attraverso il form on line.

Il conferimento dei dati trattati per le predette finalità, è obbligatorio in quanto necessario per la navigazione del sito e per evadere la sua richiesta e non richiede il Suo specifico consenso.

I Suoi dati personali verranno conservati per il tempo strettamente necessario al raggiungimento delle finalità indicate e comunque per un periodo non superiore a 30 giorni dal conferimento.

Ambito di diffusione: I suoi dati potranno essere inviati ai destinatari o alle categorie di destinatari riportati di seguito: Tecnici o società del settore IT, addetti alla manutenzione del sito.
I Suoi Dati potranno essere inviati a soggetti dei quali Il Titolare si potrebbe avvalere per lo svolgimento di attività necessarie per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, i quali sono stati appositamente nominati da quest’ultimo Responsabili del Trattamento dei dati.

Le sono riconosciuti i seguenti diritti: diritto di accesso ai dati personali che La riguardano; di conoscere le finalità e modalità del trattamento; di conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati; diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione dei dati; diritto di ottenere la limitazione di trattamento; diritto alla portabilità dei dati raccolti con il Suo consenso e trattati mediante strumenti elettronici; diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo.

L’esercizio dei diritti può essere esercitato scrivendo ai seguenti indirizzi di posta elettronica: [email protected] .

Il Titolare intende infine informarLa che ha provveduto a nominare un Data Protection Officer (DPO), al quale potrà rivolgersi per tutte le questioni relative al trattamento dei dati e all’esercizio dei Suoi diritti, e che potrà contattare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: [email protected]

Si rimanda all’informativa completa sul trattamento dei dati personali visibile al link l’informativa sul trattamento dei dati personali

Faib Confesercenti Modena: riduzione taglio delle accise carburanti

Sala Stampa No Comments
faib-confesercenti-modena:-riduzione-taglio-delle-accise-carburanti

Riduzione taglio accise carburanti

L’Associazione: “Un errore, rischio rincari generalizzati. Frenata per mobilità, turismo e consumi natalizi”

Dal prossimo 1° dicembre entrerà in vigore il taglio dello sconto che riguarda le accise sui carburanti. Una misura prevista in un decreto licenziato dal Governo Meloni che, secondo Faib Confesercenti Modena, rischia di generalizzare rincari del carburante. A rischio mobilità, turismo e consumi natalizi, già penalizzati dal caro bollette e inflazione alle stelle. Giberti: “Questa decisione ci lascia molto perplessi e preoccupati”

La Federazione Autonoma Italiana dei benzinai modenesi di Confesercenti attacca la decisione del governo di ridurre il taglio delle accise sui carburanti dal 1° dicembre. Secondo la federazione, la scelta di revocare lo sconto non va nella giusta direzione.
“La riduzione dello sconto è una scelta sbagliata – dichiara Franco Giberti, Presidente Provinciale Faib Confesercenti Modena – sia perché rischia di generare rialzi inflattivi dei prezzi delle merci, sia per le conseguenze negative sui consumi, che peseranno sul periodo natalizio orami alle porte, centrale per la tenuta di commercio e turismo”.
La rideterminazione della riduzione del taglio porterà ad un aumento per benzina e gasolio sul prezzo al distributore di 12,2 centesimi al litro. Di conseguenza, dal 1° dicembre, con questi rincari, la benzina tornerà a sfiorare di nuovo i due euro al litro mentre il prezzo del gasolio salirà oltre i due euro al litro.

“Comprensibili le ragioni economiche che hanno indotto il governo ad aumentare le tasse su benzina e gasolio per recuperare risorse per finanziare altri interventi – continua Giberti – ma dobbiamo osservare che ancora una volta si fa leva sui carburanti per il reperimento delle risorse finalizzate ad interventi straordinari. La pressione fiscale sui carburanti a regime in Italia è una delle più alte d’Europa ed è urgente pensare a come ridurre strutturalmente il prelievo”.

“Ribadiamo la contrarietà a questo provvedimento e ci auguriamo che la pressante richiesta della categoria per una riforma del settore, sia accolta dal Governo e che questa sia accompagnata anche da un ripensamento sulla pressione fiscale sui carburanti, che pesa come un macigno su famiglie e imprese. Infine, ci teniamo a precisare che gli automobilisti, a fronte degli imminenti rincari, non devono puntare il dito contro i gestori degli impianti ma con chi ha licenziato il Decreto” conclude Giberti.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Faib Confesercenti Modena: riduzione taglio delle accise carburanti proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Pistoia: Alla scoperta di prodotti tipici pistoiesi e sonetti in vernacolo

Sala Stampa No Comments
confesercenti-pistoia:-alla-scoperta-di-prodotti-tipici-pistoiesi-e-sonetti-in-vernacolo

Appunti Viaggio cibo cultura

Ecco “Com’enno i pistoiesi”: la rassegna “Appunti di viaggio. Racconti di Toscana tra cultura e cibo”

Per il ciclo “Appunti di viaggio. Racconti di Toscana tra cultura e cibo” organizzati da Confesercenti Pistoia nell’ambito del progetto Vetrina Toscana, la rete della Regione che promuove i prodotti e i piatti tipici regionali, venerdì 2 dicembre ci sarà un nuovo appuntamento a Pistoia con una cena e uno spettacolo in vernacolo pistoiese alla scoperta dei personaggi che hanno caratterizzato la storia della città.

La serata, dal titolo “I pistoies’enno ‘osi’!”, inizierà alle 20 con una cena al ristorante “Meglio Palaia” in via di S. Agostino, con un menù tutto da gustare: salumi e crostini, tortelli di patate al ragù di coniglio e maccheroni sull’anatra, gran fritto del contadino, schiacciata alla fiorentina e vino della cooperativa Chianti Montalbano.

Alle 22 la serata proseguirà con uno spettacolo alla ricerca delle origini della poesia vernacolare pistoiese. I sonetti che saranno recitati dagli attori Rossella Fedi, Antonella Ferro e Fabio Gonfiantini, e accompagnati da foto proiettate su grande schermo, copriranno l’arco temporale di quasi un secolo, dagli anni ‘40 del ‘900 ai nostri giorni. Sonetti composti da Sebastiano Frosini (1888-1957) cioè il commerciante “Frisino”, come si firmò fin dagli anni ’20 anagrammando il proprio cognome; Giulio Fiorini (1906-1992), elettricista alla San Giorgio (poi Breda), ma anche organizzatore di eventi e premi letterari; il ferroviere Renzo Corsini (nato nel 1936 e ancora vivente), che nonostante l’età veneranda continua a comporre poesie, spesso rompendo le uova nel paniere a politici e amministratori pubblici.

Non mancheranno spunti per riflettere su come sono la città e i suoi abitanti, perché…“I pistoies’enno ‘osi’!”.

Costo dell’evento (progetto di Vetrina Toscana, realizzato con il contributo di Regione Toscana e Camera di Commercio di Pistoia-Prato e con il sostegno di Toscana Promozione Turistica): 25 euro, con prenotazione entro giovedì 1 dicembre. Info: 3664091762, stefania@primaveraviaggi.it.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Pistoia: Alla scoperta di prodotti tipici pistoiesi e sonetti in vernacolo proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Provinciale di Enna
Via Siracusa 13/Bis - 94100 Enna
Tel. 0935.24118
Fax 0935.633230
Cell. 335.7908427