Confesercenti Abruzzo: Grimi eletto Presidente regionale di Assoturismo

Confesercenti Abruzzo: Grimi eletto Presidente regionale di Assoturismo

Sala Stampa No Comments
confesercenti-abruzzo:-grimi-eletto-presidente-regionale-di-assoturismo

Nell’ambito dell’Assemblea Regionale in cui si è discusso del futuro del settore, Gianluca Grimi succede a Daniele Zunica

Gianluca Grimi, operatore turistico della costa teramana, è il nuovo presidente di Assoturismo Confesercenti d’Abruzzo, la federazione delle associazioni di categoria del turismo alla quale aderiscono balneari (Fiba), albergatori (Assohotel), pubblici esercizi (Fiepet), professionisti del turismo attivo ed esperenziale (Federpate), gestori di strutture dell’ospitalità diffusa (Aigo), animatori turistici (Fiast), agenzie di viaggio (Assoviaggi).

Grimi succede a Daniele Zunica, al quale è andato il ringraziamento dell’assemblea e che continuerà ad essere parte attiva della confederazione.

L’elezione è avvenuta nell’ambito di una partecipata assemblea tenuta a Pineto e online, aperta dai saluti del sindaco Robert Verrocchio e coordinata dal direttore regionale di Confesercenti Lido Legnini, nel corso della quale esperti, rappresentanti istituzionali e presidenti delle singole categorie hanno discusso sul futuro del settore, dal presidente regionale di Confesercenti Daniele Erasmo al presidente nazionale di Assoturismo Vittorio Messina al presidente di Isnart Roberto Di Vincenzo all’economista Stefano Cianciotta, al responsabile turismo di Legambiente nazionale Stefano Venneri.

L’articolo Confesercenti Abruzzo: Grimi eletto Presidente regionale di Assoturismo proviene da Confesercenti Nazionale.

Manovra, il Dpb inviato alle Camere

Sala Stampa No Comments
manovra,-il-dpb-inviato-alle-camere


Il Documento programmatico di bilancio (Dpb), approvato dal Consiglio dei Ministri e che delinea i contenuti della prossima manovra finanziaria, è stato inviato alle Camere. La manovra conterrà misure in deficit per 23,4 miliardi (pari all’1,245% del Pil). Gli effetti finanziari calcolati tengono conto anche dell’impatto sul 2022 delle misure del decreto fiscale collegato (tra cui circa 300 milioni della dilazione dei pagamenti delle cartelle).

Ecco di seguito i principali provvedimenti

Per gli ammortizzatori 1,5 miliardi. Per gli ammortizzatori sociali nel 2022 ci saranno a disposizione almeno 3 miliardi, di cui 1,5 miliardi di nuove risorse, come si evince dalla tabella del Dpb, e un altro miliardo e mezzo già appostato con la sospensione del cashback.

Il programma di incentivi ai pagamenti elettronici per il secondo semestre 2021 era stato sospeso in primavera, prevedendo esplicitamente che le risorse liberate venissero destinate alla riforma degli ammortizzatori.

Alla sanità 4 miliardi, anche per vaccini e farmaci. La manovra 2022 destinerà al capitolo sanità 4,1 miliardi di euro. La tabella indica “un incremento rispetto al 2021 del Fondo sanitario nazionale di 2 miliardi l’anno fino al 2024, finanziamento del fondo per l’acquisto di farmaci innovativi, acquisto di vaccini per il Covid 19 e farmaci”

Al reddito di cittadinanza nuove risorse per 800 milioni. La manovra 2022 destinerà al reddito di cittadinanza nuove risorse per 800 milioni di euro. E’ quanto sempre dalla tabella con gli stanziamenti contenuta nel Documento programmatico di bilancio inviato dal governo alle Camere.

Alle pensioni 600 milioni nel 2022, 451 nel 2023. Per la “flessibilità del sistema pensionistico” il Documento programmatico di bilancio prevede 601 milioni nel 2022, 451 milioni nel 2023, 507 milioni nel 2024.  In legge di bilancio, si legge nel documento, “vengono previsti interventi in materia pensionistica per assicurare un graduale ed equilibrato passaggio verso il regime ordinario”.

2 miliardi contro il caro bollette, altrettanti nel 2023. Due miliardi nel 2022 e altrettanti nel 2023: sono le risorse stanziate per contrastare l’aumento delle bollette secondo quanto si legge nella tabella del Dpb. Prevista l’istituzione di un fondo ad hoc con l’obiettivo di “sostenere le famiglie e supportare la ripresa economica”.

L’articolo Manovra, il Dpb inviato alle Camere proviene da Confesercenti Nazionale.

Balneari, Fiba: “Ora attendiamo risposta da Consiglio di Stato”

Sala Stampa No Comments
balneari,-fiba:-“ora-attendiamo-risposta-da-consiglio-di-stato”

Rustignoli: “Chiediamo al Governo tavolo confronto con associazioni categoria per avviare percorso riformatore e garantire futuro imprese”

“Una seduta importante, il presidente del Consiglio di Stato, Patroni Griffi, ha ascoltato con grande disponibilità le istanze del comparto, ora attendiamo una risposta”.

Così Maurizio Rustignoli, Presidente nazionale di Fiba, l’associazione che riunisce le imprese balneari Confesercenti, commenta in una nota l’adunanza plenaria di oggi del Consiglio di Stato, sul tema della conformità della legge 145 del 2018 con il diritto europeo, in tema di concessioni demaniali e marittime.

“Riguardo alle concessioni del comparto balneare – afferma Rustignoli – abbiamo rimarcato il tema della verifica della non scarsità del bene; si è ribadito, inoltre, che l’eventuale interesse transfrontaliero vada verificato caso per caso; è stata sottolineata l’importanza del riconoscimento del principio del legittimo affidamento, insieme alla doverosa riconoscenza del valore aziendale delle imprese esistenti, riconosciuta anche dalla stessa sentenza europea.

Infine, abbiamo evidenziato che, qualora la suddetta legge dovesse essere dichiarata illegittima, circa il 90% dei concessionari balneari italiani si troverebbe in una situazione di illegalità: nella maggior parte dei comuni costieri, infatti, l’estensione del titolo concessorio è stata rilasciata in base alla legge 145 dello Stato.

“Ora serve responsabilità da parte della politica – conclude il presidente – per questo chiediamo al Governo, quanto prima, un tavolo di confronto con le rappresentanze delle categorie, per fa partire con urgenza quel percorso riformatore del comparto delle concessioni demaniali e marittime. Un percorso diverso e fondamentale per garantire la continuità aziendale, gli investimenti indispensabili ed un futuro alle imprese, affinchè il nostro settore continui ad essere leader nel mondo per i servizi e l’accoglienza, oltrechè nell’interesse socio-economico dei territori coinvolti e per il benessere dell’intero sistema turistico italiano.

L’articolo Balneari, Fiba: “Ora attendiamo risposta da Consiglio di Stato” proviene da Confesercenti Nazionale.

Anama Confesercenti Modena interviene sulle provvigioni degli agenti immobiliari: “L’Emilia Romagna ha le provvigioni più basse di altre regioni e Modena meglio di Bologna”

Sala Stampa No Comments
anama-confesercenti-modena-interviene-sulle-provvigioni-degli-agenti-immobiliari:-“l’emilia-romagna-ha-le-provvigioni-piu-basse-di-altre-regioni-e-modena-meglio-di-bologna”

Il Presidente Pingiori puntualizza su quanto detto riguardo gli usi delle provvigioni chieste dagli agenti immobiliari iscritti regolarmente al ruolo

La figura professionale del mediatore/agente immobiliare è normata dalla legge 38/1989 che disciplina il ruolo dei mediatori immobiliari. Per svolgere questa attività è necessario essere in possesso dei seguenti titoli: diploma di scuola media superiore e avere effettuato un corso obbligatorio superando l’apposito esame.

“E’ una storia risaputa – afferma Archimede Pingiori, Presidente di Anama Confesercenti Modena – che all’estero e in Europa le compravendite immobiliari vengono transate quasi tutte, circa il 90%, tramite agenzie immobiliari che addirittura, in alcuni casi, sono presenti direttamente nelle banche con il proprio ufficio a tutela del consumatore. In Italia, invece, le transazioni immobiliari tramite agenzia sono inferiori al 50% perché c’è ancora il “fai da te” pensando di risparmiare appunto sulle provvigioni. Inoltre è fuori luogo paragonare le provvigioni di paesi esteri con l’Italia quando è diverso il mercato, la tassazione e altro, meglio stare in Italia”.

Un agente immobiliare, iscritto regolarmente al ruolo e preparato, assiste il cliente nelle varie fasi di acquisto di un immobile: dalla valutazione del prezzo corretto al fornire un tecnico per le certificazioni (necessarie per l’atto notarile) fino all’assistenza in banca per i mutui al fine di una conclusione perfetta per un rogito. Inoltre, va ricordato che la figura del mediatore immobiliare (da non confondere con la figura dell’ intermediario) come ruolo è imparziale e rappresenta gli interessi di tutte le parti in gioco: sia della parte venditrice che di quella acquirente, facendo nella compravendita gli interessi di entrambi.

“Vanno evidenziati il lavoro e i costi sostenuti dal mediatore immobiliare – afferma Pingiori – per arrivare a una compravendita: il mediatore prende incarichi, si occupa di stime e perizie sugli immobili, ha spese fisse di pubblicità, tenuta dell’ufficio, abbonamenti informatici. Oltre alle spese ricordiamo che non tutti i mandati si concludono con una compravendita senza poi citare il tempo medio che intercorre tra il mandato e la conclusione dell’ affare. In più i mediatori “seri” fatturano tutto e subiscono una tassazione complessiva di oltre il 70%”.

“Riguardo alle provvigioni da parte dell’agente immobiliare del 2 – 3% – continua Pingiori – vorremmo ricordare che l’Emilia Romagna ha le provvigioni più basse rispetto alle altre regioni italiane. A Modena, salvo patto contrario, si va agli usi regolamentati dalla Camera di Commercio ed è una realtà con provvigioni più basse rispetto a Bologna”.

Infine Anama Confesercenti rimarca la necessità di avere agenti immobiliari professionali e preparati: “Non è una professione facile – conclude Pingiori – e per questo la figura dell’agente immobiliare è molto importante ed essenziale quando si procede all’acquisto di un immobile. Ricordiamo inoltre l’inibizione all’attività, da parte della Camera di Commercio, per i mediatori che hanno un comportamento scorretto”.

L’articolo Anama Confesercenti Modena interviene sulle provvigioni degli agenti immobiliari: “L’Emilia Romagna ha le provvigioni più basse di altre regioni e Modena meglio di Bologna” proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Torino: Lega Navale Italiana,Torino l’Assemblea Nazionale dei soci. Confesercenti collabora all’organizzazione con i propri operatori

Sala Stampa No Comments
confesercenti-torino:-lega-navale-italiana,torino-l’assemblea-nazionale-dei-soci.-confesercenti-collabora-all’organizzazione-con-i-propri-operatori

Si tratterà di un confronto “in presenza” tra la Presidenza Nazionale e gli organi di vertice della LNI con le strutture periferiche per discutere di attività, problematiche e progetti futuri

Il 22 e 23 ottobre 2021 si svolgerà a Torino, nella suggestiva storica sede del Palazzo dell’Arsenale in Via dell’Arsenale n. 22 sede del Comando per la formazione e Scuola di applicazione dell’Esercito, l’Assemblea Generale dei Soci (A.G.S.) della Lega Navale Italiana (LNI), presieduta dal presidente nazionale, ammiraglio di squadra (a) Donato Marzano, cui prenderanno parte i presidenti delle circa duecentosessanta sezioni e delegazioni distribuite su tutto il territorio nazionale, in rappresentanza di oltre 50.000 Soci.

L’Assemblea Generale dei Soci è l’organo di vertice della L.N.I. che delibera gli indirizzi strategici, le politiche generali di pianificazione, le verifiche delle attività dell’associazione e le eventuali modifiche allo Statuto da sottoporre all’approvazione del Ministro della Difesa nonché il bilancio di previsione e il rendiconto generale.

Si tratta di un evento che si svolge annualmente, in una località d’Italia sempre diversa, attraverso il quale si intende sottolineare, portandolo all’attenzione delle autorità e delle istituzioni, l’importante ruolo che l’associazione riveste ormai da centoventiquattro anni nel panorama associazionistico del Paese, per diffondere nella popolazione italiana, soprattutto nei giovani, l’amore per il mare e le tematiche ad esso legate, sviluppando iniziative promozionali, culturali, sociali, sportive, ambientalistiche e naturalistiche aperte a tutti senza limiti di età e con particolare attenzione alle categorie sociali meno agiate e alle persone con disabilità.

Quest’anno l’assemblea, organizzata dalla sezione di Torino, assume una rilevanza particolare, dopo che la sosta forzata degli eventi in presenza a causa delle restrizioni dovute alle norme anti covid-19 ha comportato lo svolgimento dell’edizione 2020 sotto forma di videoconferenze on-line. Si tratterà quindi di un confronto “in presenza” tra la Presidenza Nazionale e gli organi di vertice della LNI con le strutture periferiche per discutere di attività, problematiche e progetti futuri.

La manifestazione inizierà nel pomeriggio di venerdì 22 ottobre nell’Aula Magna del Palazzo Arsenale con la cerimonia di apertura alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa sen. Stefania Pucciarelli, del Sottocapo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Aurelio De Carolis, di altre autorità nazionali e locali, ospiti, tra i quali il noto regista teatrale, attore e conduttore televisivo Prof. Michele Mirabella, e proseguirà nella giornata di sabato 23 con i lavori dell’assemblea.

L’articolo Confesercenti Torino: Lega Navale Italiana,Torino l’Assemblea Nazionale dei soci. Confesercenti collabora all’organizzazione con i propri operatori proviene da Confesercenti Nazionale.

Imprese: la Presidente della X Commissione della Camera On. Nardi incontra Immagine e Benessere Confesercenti

Sala Stampa No Comments
imprese:-la-presidente-della-x-commissione-della-camera-on.-nardi-incontra-immagine-e-benessere-confesercenti

Iva, formazione e abusivismo al centro del colloquio

“Esprimiamo grande soddisfazione a seguito dell’incontro che si è tenuto presso la X Commissione della Camera e ringraziamo l’On. Nardi per l’interesse e la sensibilità dimostrati sulle istanze della categoria”.

Così il presidente di Confesercenti Immagine e Benessere, Sebastiano Liso all’indomani dell’incontro, presso la Camera dei Deputati, tra la Presidente della X Comm. Della Camera On. Martina Nardi ed una delegazione di Immagine e Benessere – l’associazione Confesercenti che riunisce le imprese attive nel wellness e nell’estetica – composta dal Presidente Nazionale, dal Presidente Immagine e Benessere Sicilia Nunzio Reina, e dalla Coordinatrice Nazionale Pina Parnofiello.

“Oltre a richiedere l’adeguamento della formazione agli standard europei portando i corsi da tre a cinque anni, come processo indispensabile per rinnovare profondamente la cultura delle nostre imprese – dice Liso – abbiamo posto l’accento sul gravoso problema dell’Iva al 22% che, come sottolinea la quasi totalità delle nostre imprese, penalizza fortemente la categoria. Su entrambe le questioni l’On. Nardi si è detta disponibile ad aprire un confronto”.

“Infine, abbiamo parlato di abusivismo – sottolinea il Presidente di Immagine e Benessere Sicilia Nunzio Reina. Abbiamo chiesto di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema, anche perché, dopo la pandemia, sono sempre più numerosi gli abusivi che operano nelle case, togliendo lavoro e personale alle imprese regolari. Un fenomeno che, oltretutto, mette a rischio la salute delle persone, in quanto gli abusivi operano spesso al di fuori degli standard minimi di sicurezza. La Presidente Nardi ha assicurato che porterà all’attenzione del Parlamento la possibilità di realizzare uno spot istituzionale sul fenomeno”.

“Ringraziamo ancora l’On. Nardi – conclude Liso – per la sensibilità dimostrata nei confronti delle nostre istanze e per la volontà di collaborare a vantaggio delle nostre imprese, tanto penalizzate dalla pandemia. Molti di noi hanno chiuso: per questo stiamo lavorando con le Istituzioni affinché si possa tutelare al meglio il presente ed il futuro di un comparto tanto importante per l’economia del Paese e per il benessere delle persone”.

 

L’articolo Imprese: la Presidente della X Commissione della Camera On. Nardi incontra Immagine e Benessere Confesercenti proviene da Confesercenti Nazionale.

Fiesa: in un articolo uscito su Eurocarni il convegno OICB

Sala Stampa No Comments
fiesa:-in-un-articolo-uscito-su-eurocarni-il-convegno-oicb

In un approfondito articolo uscito su Eurocarni viene riportato il convegno dello scorso 6 ottobre, organizzato dall’OICB a Bari, che, come si legge nel testo: “Ha chiamato a raccolta allevatori, macellatori e trasformatori per stimolare il confronto e il coinvolgimento della filiera sui temi della transizione ecologica, della sostenibilità ambientale e dello sviluppo della zootecnia italiana”.

L’articolo

L’articolo Fiesa: in un articolo uscito su Eurocarni il convegno OICB proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Liguria: Genova, torna “Tartufando” allargato per la 1ª volta a tutto il centro

Sala Stampa No Comments
confesercenti-liguria:-genova,-torna-“tartufando”-allargato-per-la-1a-volta-a-tutto-il-centro

Negli ultimi due weekend di ottobre torna “Tartufando”, allargato a tutto il centro di Genova

L’oro della terra torna protagonista nelle vie del centro di Genova. Dopo il successo delle passate edizioni ritorna per il sesto anno consecutivo “Tartufando”, la manifestazione organizzata dal Civ di Sarzano-Sant’Agostino che, quest’anno, si estende anche ad altre zone del centro quali Piazza delle Erbe, Vico Casana e via Cesarea, proponendo due ricchi week-end – rispettivamente dal 22 al 24 ottobre e dal 29 al 31 ottobre – all’insegna di menu a tema e offerte gastronomiche dedicate.

Più di 80 saranno le attività coinvolte, tra quelle legate al tema food e non, con proposte e riferimenti sia al tartufo bianco che nero. «Anche quest’anno Tartufando garantirà qualità e totale sicurezza profumando ancora una volta le vie del centro – spiega Matteo Zedda, ideatore della manifestazione e presidente del Civ di Sarzano-Sant’Agostino -. Dopo le difficoltà della passata edizione, a causa dell’emergenza sanitaria, abbiamo deciso di investire molto nell’organizzazione della manifestazione e anche in quest’edizione vogliamo dare un’offerta specifica e mantenere il tema. Il fatto che da quest’anno l’evento si estenda ad altre aree del centro premia gli sforzi compiuti negli anni passati e certifica il successo della manifestazione».

«Quella che inizialmente era solo un’idea di cui si discuteva nei corridoi di Confesercenti – ricorda il direttore provinciale, Paolo Barbieri -, negli anni è cresciuta diventando una manifestazione capace di coinvolgere un’ampia parte del centro cittadino e decine e decine di operatori, a dimostrazione del fondamentale ruolo di promozione dei Civ e delle associazioni di categoria. “Tartufando” ormai rappresenta un vero e proprio brand, connotato e riconoscibile, tanto da avere depositato presso il Ministero dello sviluppo economico la pratica per la registrazione del marchio».

Il civ di via Cesarea organizzerà un mercatino con 5 banchi a tema che nei fine settimana dal 22 al 24 ottobre e dal 29 al 31 ottobre proporranno prodotti tipici e tartufo sia bianco che nero. Altri banchi saranno presenti in Piazza Teresa Mattei e ai Giardini Luzzati. Sempre in Piazza Teresa Mattei sarà invece installata una tartufaia con dimostrazioni dal vivo di cani di razza Lagotto addestrati, provenienti da Millesimo e specializzati nella ricerca dell’oro della terra. La prenotazione è consigliata e permette di avere il proprio pranzo a base di tartufo con ricette uniche, create appositamente per questo appuntamento.

Di seguito l’elenco dei banchi presenti a “Tartufando 2021”: Antonio Alfano specialità palermitane arancini al tartufo, frittelle – Giampaolo Bassi Bedonia (Parma) Panino ai saluti tartufati vendita prodotti emiliani – Cirio Ettore Asti Vendita salumi e formaggi piemontesi – Mirko tartufi Cortona (Arezzo) vendita diretta tartufi e prodotti a base di tartufo (creme, olio, burro, salumi) – Tartuficoltori Liguri Millesimo (Savona) – Tartuficoltori Monferrato Pareto (Alessandria) – Simonetti tartufi Ca del Bosco (Pavia) Vendita diretta tartufi

Tartufando 2021 è patrocinata da Regione Liguria e sostenuta da Camera di Commercio di Genova, GenovaMoreThanThis come Comune di Genova, Ascom Confcommercio Genova, Confesercenti Genova.

L’articolo Confesercenti Liguria: Genova, torna “Tartufando” allargato per la 1ª volta a tutto il centro proviene da Confesercenti Nazionale.

Manovra: Sil Confesercenti, bene Misiani su libri testo gratis, accolte nostre istanze

Sala Stampa No Comments
manovra:-sil-confesercenti,-bene-misiani-su-libri-testo-gratis,-accolte-nostre-istanze

Una famiglia su due chiede un sostegno per acquistarli

Le nostre richieste sono state accolte. L’aumento del fondo per la gratuità dei testi scolastici, che il responsabile economico del Pd Antonio Misiani ha annunciato essere in arrivo nella manovra, è un intervento che va nella giusta direzione: secondo un sondaggio che abbiamo condotto con SWG, una famiglia su due (53%) chiede un sostegno per l’acquisto dei libri di scuola. Un appello che non può rimanere inascoltato”.

Così Cristina Giussani, Presidente nazionale del Sindacato Italiano Librai Confesercenti.

“L’aumento dei fondi per i libri gratis è una prima risposta – conclude Giussani – che accogliamo con soddisfazione. Anche perché è un investimento per la cultura e per i nostri ragazzi: la pandemia ha avuto un impatto negativo sulla continuità della formazione scolastica, ed è più che mai opportuno impegnarsi per rendere i libri di testo più accessibili per studenti e famiglie, anche in considerazione del fatto che, negli ultimi cinque anni, il prezzo di copertina è cresciuto del 10,1%, più del doppio dell’aumento del 4% registrato nello stesso periodo dall’inflazione generale”.

 

Tabella: Andamento dell’indice dei prezzi al consumo, generale e per i libri scolastici.

2016 2017 2018 2019 2020 2021

(gen-ott)

Totale: 2016-2021
Indice generale dei prezzi al consumo -0,1 1,2 1,2 0,6 -0,2 1,3 4,0
Prezzi libri scolastici 1,5 1,8 1,8 1,6 1,7 1,7 10,1
Elaborazioni Confesercenti su dati Istat, variazione in percentuale

 

 

L’articolo Manovra: Sil Confesercenti, bene Misiani su libri testo gratis, accolte nostre istanze proviene da Confesercenti Nazionale.

Assoturismo Confesercenti Abruzzo: a Pineto l’Assemblea Regionale

Sala Stampa No Comments
assoturismo-confesercenti-abruzzo:-a-pineto-l’assemblea-regionale

Tema dell’evento sarà il futuro del turismo abruzzese nella fase di rinascita dopo la pandemia

Sarà il tema al centro dell’assemblea regionale di Assoturismo Confesercenti, la federazione che riunisce le associazioni di categoria operanti nel settore turistico, che si terrà domani 20 ottobre a partire dalle 15,30 a Villa Filiani, a Pineto, ed in diretta online.

Albergatori, titolari di pubblici esercizi, balneari, professionisti del turismo esperenziale, guide e accompagnatori, animatori, agenti di viaggio, titolari di strutture dell’ospitalità diffusa si ritroveranno per eleggere il nuovo gruppo dirigente e per discutere di come ripartire. Ne parleranno con ospiti di primo piano, come Corrado Luca Bianca, coordinatore nazionale di Assoturismo Confesercenti, Roberto Di Vincenzo, presidente nazionale di Isnart, Sebastiano Venneri, responsabile turismo di Legambiente nazionale, Stefano Cianciotta, economista e presidente di Abruzzo Sviluppo, Daniele Zunica, presidente in carica di Assoturismo Confesercenti Abruzzo.

Saranno presenti inoltre Daniele D’Amario, assessore allo sviluppo economico della Regione Abruzzo, e Vittorio Messina, presidente nazionale di Assoturismo Confesercenti. I lavori saranno coordinati da Lido Legnini, direttore regionale di Confesercenti. E saranno aperti dai saluti del sindaco di Pineto Robert Verrocchio e del presidente regionale di Confesercenti Daniele Erasmi.

L’articolo Assoturismo Confesercenti Abruzzo: a Pineto l’Assemblea Regionale proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Provinciale di Enna
Via Siracusa 13/Bis - 94100 Enna
Tel. 0935.24118
Fax 0935.633230
Cell. 335.7908427