Fiducia, Confesercenti: “Inversione tendenza da stabilità governo e nuovi provvedimenti. Auspicio è che possa tramutarsi in energia propulsiva per consumi e investimenti imprese. Natale banco di prova”

Fiducia, Confesercenti: “Inversione tendenza da stabilità governo e nuovi provvedimenti. Auspicio è che possa tramutarsi in energia propulsiva per consumi e investimenti imprese. Natale banco di prova”

Sala Stampa No Comments
fiducia,-confesercenti:-“inversione-tendenza-da-stabilita-governo-e-nuovi-provvedimenti-auspicio-e-che-possa-tramutarsi-in-energia-propulsiva-per-consumi-e-investimenti-imprese.-natale-banco-di-prova”

Fiducia consumi famiglie

Fiducia

 

Dopo quattro mesi consecutivi di calo, il clima di fiducia dei consumatori e delle imprese torna a salire. Finita la fase di incertezza che ha caratterizzato il periodo precedente, la formazione del nuovo governo ed i provvedimenti messi in campo dall’esecutivo hanno determinato una inversione di tendenza nel clima di fiducia per famiglie e imprese.

Così Confesercenti commenta, in una nota, i dati diffusi da Istat sulla fiducia dei consumatori e delle imprese di novembre.

La stabilità di governo rappresenta una importante componente per la fiducia, l’auspicio è che l’inversione di rotta possa tramutarsi in energia propulsiva per consumi ed investimenti per le imprese. Il Natale è alle porte e la eventuale conferma la si avrà a breve: turismo e commercio hanno aspettative positive per dicembre. L’andamento del Black Friday sembrerebbe andare nella direzione positiva, anche se i piccoli esercizi fisici esprimono un giudizio più problematico, con le promozioni anticipate di novembre e in un quadro ormai completamente deregolamentato, costretti a ridurre i margini per le offerte a causa di oneri e costi maggiori rispetto alle vendite online.

L’articolo Fiducia, Confesercenti: “Inversione tendenza da stabilità governo e nuovi provvedimenti. Auspicio è che possa tramutarsi in energia propulsiva per consumi e investimenti imprese. Natale banco di prova” proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Arezzo: a Cortona week end con tartufo, miele e castagne

Sala Stampa No Comments
confesercenti-arezzo:-a-cortona-week-end-con-tartufo,-miele-e-castagne

weekend tartufo miele castagne

Profumi e sapori d’autunno: sabato 26 e domenica 27 novembre miele, tartufi e castagne protagonisti del week end

Debutta sabato 26 e domenica 27 novembre a Cortona , nello spazio «Crystal» di piazza Signorelli, dalle ore 10 alle 20, la nuova manifestazione “Profumi e sapori d’autunno”, una mostra mercato a cura di Confesercenti Arezzo in collaborazione con l’Associazione Apicoltori Delle Province Toscane e l’Associazione Tartufai delle Valli Aretine. Degustazioni e vendita di vari tipi di mieli, tartufi freschi e trasformati, nonché castagne, farine e prodotti sottolio a cura di dieci aziende aretine.

“Abbiamo collaborato con piacere all’invito dell’assessore Rossi” commentano Lucio Gori per Confesercenti Valdichiana, Enzo Gori presidente associazione tartufai delle Valli aretine ed Enrico Gualdani dell’associazione Apicoltori province Toscane “perché crediamo possa rappresentare un’occasione di promozione dei prodotti in esposizione delle aziende coinvolte. Sono tutti prodotti di eccellenza dei nostri territori, che potranno essere degustati, acquistati e soprattutto conosciuti con cooking show, laboratori e dimostrazioni”.
Sabato 26 novembre, il pomeriggio, alle ore 18 negli spazi dell’Associazione Tartufai, per gli amanti del prezioso tubero, ci sarà una degustazione di specialità a base di tartufo a cura dell’azienda Mirko Tartufi, una delle aziende del settore di maggiore richiamo nel centro Italia.

Seguiranno, anche domenica mattina e pomeriggio, ulteriori appuntamenti con dimostrazioni e degustazioni a cura di altre importanti aziende del settore.
Per gli appassionati del settore ci sarà anche la preziosa presenza della Tartuficoltura Vecchi Vivai di Vecchi Giampaolo, che dal 1999 è conosciuta in tutta Italia per l’attività vivaistica di produzione di piante micorrizate con tartufo.

Ricco anche il programma proposto dell’associazione Apicoltori province Toscane:
Domenica 27 novembre alle ore 11 appuntamento con “Alla scoperta del mondo delle api”, il laboratorio per grandi e piccoli volto a conoscere le caratteristiche delle api, il funzionamento dell’alveare e la produzione di miele, polline, pappa reale, propoli e cera.

Nel pomeriggio alle ore 16 attesa per l’iniziativa “Piccolo percorso di analisi sensoriale del miele”, una degustazione guidata del miele per scegliere, un prodotto di buona qualità. Sarà l’occasione per imparare ad usare i sensi per distinguere gli aromi e i sapori dei diversi mieli, riconoscere mieli difettosi ed avere la possibilità di togliersi le curiosità sul “mondo miele”.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Arezzo: a Cortona week end con tartufo, miele e castagne proviene da Confesercenti Nazionale.

Anva Confesercenti Pescara: al via il mercatino di Natale in Corso Umberto

Sala Stampa No Comments
anva-confesercenti-pescara:-al-via-il-mercatino-di-natale-in-corso-umberto

Mercatino Natale Corso Umberto

Il Presidente Patriarca: “Puntiamo a replicare il successo dello scorso anno con una formula profondamente rinnovata”

Sarà inaugurato domani, 25 novembre, alle ore 10,00, il Mercatino di Natale di Pescara, promosso dall’Amministrazione comunale e dall’Anva-Confesercenti. All’inaugurazione presenzieranno, fra gli altri, l’assessore al commercio del Comune di Pescara, Alfredo Cremonese, e Luigi Patriarca, presidente provinciale di Anva, l’associazione dei commercianti su aree pubbliche di Confesercenti.

Il mercatino si concentra nel corso principale della città, Corso Umberto I, con 24 casette in legno che ospiteranno 5 stand alimentari, dove sarà possibile scegliere fra torroni, liquirizie, miele, pasticceria, e 19 stand di articoli da regalo per il Natale. Il mercatino resterà aperto dal 24 novembre all’8 gennaio tutti i giorni, dalle 9.30 alle 20.30. «Puntiamo a replicare il successo dello scorso anno con una formula profondamente rinnovata rispetto allo storico mercato che si svolgeva nel’area di risulta – spiega Patriarca – abbiamo deciso, in linea con quanto richiesto dal Comune, che l’allestimento delle ‘casette’ fosse il più possibile curato perché parliamo della strada di massima visibilità per Pescara, ed anche perché come Confesercenti siamo consapevoli che il mercatino di Natale deve essere un traino per i negozi del centro».

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Anva Confesercenti Pescara: al via il mercatino di Natale in Corso Umberto proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Pistoia: oltre 50 imprese del turismo a “scuola di formazione” a Pistoia

Sala Stampa No Comments
confesercenti-pistoia:-oltre-50-imprese-del-turismo-a-“scuola-di-formazione”-a-pistoia

Imprese turismo scuola di formazione

Grande partecipazione delle strutture ricettive di Pistoia e dintorni al progetto di Toscana Turismo & Congressi “Conoscere Pistoia per raccontarla”

Grande successo e tanto interesse da parte dei titolari delle strutture ricettive per i due appuntamenti del progetto “Conoscere Pistoia per raccontarla”, organizzato Toscana Turismo & Congressi (consorzio turistico di Confesercenti Pistoia) con il sostegno della Camera di commercio di Pistoia e Prato e la collaborazione dell’amministrazione comunale.

Nella Sala Maggiore del palazzo comunale si è svolto il seminario di formazione alla presenza dell’assessore al turismo Alessandro Sabella, che ha introdotto e presentato il progetto ai partecipanti. La prima ora del seminario è stata tenuta da Benedetta Borri (Borri Consulting), che ha spiegato alle oltre 50 aziende partecipanti come realizzare offerte che possano attrarre il turista attraverso attività esperienziali. Molto interessante anche l’intervento sulla gestione della web reputation. Successivamente Laura Politi (Webtitude) si è concentrata sugli strumenti del web marketing, indispensabili oggi per qualsiasi struttura ricettiva per promuoversi, sfruttare al meglio l’intermediazione e investire correttamente sulla disintermediazione.

Si è svolto invece martedì scorso il secondo appuntamento del progetto, ovvero la visita guidata tenuta da Laura Galigani del Centro Guide Turismo Pistoia. Un tour della città “particolare”, in quanto sono state date ai partecipanti tutte le informazioni necessarie per presentare al turista, ospite della struttura, Pistoia e tutte le opportunità che offre. Alla visita ha partecipato anche Renato Chiti, che gestisce il sistema museale del Tesoro di San Jacopo, spiegando ai partecipanti come è organizzato il percorso turistico culturale che comprende la visita alla Cappella dell’Altare d’argento, alle opere d’arte più attrattive della cattedrale, al battistero e alla torre campanaria con l’ausilio di un’audioguida multilingue. Il progetto si concluderà con la consegna, a tutti coloro che hanno partecipato ai due appuntamenti, delle nuove mappe della città, su cui saranno presenti le esperienze da vivere a Pistoia, i ristoranti dove assaggiare le tradizioni culinarie, le botteghe di prodotti tipici e le botteghe artigiane e artistiche.

«Il progetto “Conoscere Pistoia per raccontarla” – dice Alessandro Sabella, assessore al turismo – è stato premiato dal grande interesse riscontrato dai titolari delle strutture ricettive che hanno partecipato ai due appuntamenti. Abbiamo dato il “la” alla creazione di un sistema che possa accogliere nel miglior modo il turista che visita la nostra città. Importantissima anche la formazione sulla comunicazione e il marketing, anche per le piccole strutture ricettive così numerose nel nostro territorio. Sicuramente un progetto che deve avere un seguito per coinvolgere e sviluppare sempre di più un senso di appartenenza in tutti gli operatori economici».

«Grazie a Toscana Turismo & Congressi e Confesercenti – spiega Renato Chiti, Tesoro di San Jacopo – abbiamo l’opportunità di attivare per la prima volta una collaborazione con le strutture ricettive territoriali per la promozione congiunta della cultura iacopea, che costituisce la parte più autentica e il cuore della nostra città. Alla luce di questa nuova collaborazione i titolari delle strutture ricettive saranno in grado di orientare il turista nella scelta di cosa visitare e offrirgli un servizio di prenotazione diretta dei biglietti del percorso turistico culturale del Tesoro di San Jacopo».

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Pistoia: oltre 50 imprese del turismo a “scuola di formazione” a Pistoia proviene da Confesercenti Nazionale.

Assoturismo Confesercenti Matera: “Le attività commerciali dei Sassi lamentano la mancata diffusione della programmazione delle riprese del film “Pins and Needles”

Sala Stampa No Comments
assoturismo-confesercenti-matera:-“le-attivita-commerciali-dei-sassi-lamentano-la-mancata-diffusione-della-programmazione-delle-riprese-del-film-“pins-and-needles”

Rione Sassi Severi Production

Il Presidente Genco: “Nel rispetto del lavoro della parti in causa, chiediamo  un programma che indichi in maniera chiara le giornate di chiusura delle attività”

Il Presidente di Assoturismo della Confesercenti materana – Gianni Genco – lamenta, a nome di molte imprese associate ubicate nei Rioni Sassi, la mancata diffusione da parte della Luca Severi Production di un programma che indichi in maniera chiara le giornate di chiusura delle attività per dare spazio alle riprese del film “Pins and Needles”.

Molto spesso – prosegue Genco – succede che i titolari delle attività vengano raggiunti da un contatto verbale che indica loro una o più giornate di fermo che però verranno confermate soltanto qualche giorno prima; nel rispetto del lavoro della parti in causa, i titolari di attività hanno bisogno di organizzarsi per dare seguito agli ordinativi di merce, alla predisposizione del servizio, per poter così soddisfare le prenotazioni della clientela, costituita molto spesso da gruppi di connazionali o di stranieri che contrattano la sosta con tanto di penali a carico del ristoratore.
Insomma – conclude Genco – dobbiamo anche curare la nostra immagine aziendale agli occhi dei clienti e dei turisti, ignari che nei Sassi siano in corso le riprese di un film.

Sta di fatto che nel mese in corso, gli antichi Rioni non sono percorribili ai cittadini e agli avventori che, a torto o a ragione, preferiscono evitarli per non incorrere in divieti di accesso e limitazioni di sorta; dal canto loro le attività segnalano cali sostanziali delle vendite, rispetto a novembre 2021.

L’invito quindi è quello di evitare da ora in poi, soprattutto in vista del periodo natalizio, che di fronte alla mancata calendarizzazione delle chiusure, le attività non possano soddisfare le prenotazioni dei clienti e quindi che si prospetti un mese di dicembre sotto l’aspetto economico in chiaroscuro.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Assoturismo Confesercenti Matera: “Le attività commerciali dei Sassi lamentano la mancata diffusione della programmazione delle riprese del film “Pins and Needles” proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Abruzzo: parte da L’Aquila “Abruzzo attrattivo 2022”

Sala Stampa No Comments
confesercenti-abruzzo:-parte-da-l’aquila-“abruzzo-attrattivo-2022”

Turismo esperenziale Abruzzo attrattivo

Il turismo esperenziale durante il Covid è cresciuto del 400%. A L’Aquila esperti nazionali, formatori, decisori e operatori

Una crescita vertiginosa, +400 per cento durate il Covid, e numeri che ne hanno fatto uno dei settori trainanti del nuovo turismo del Centro Italia, che punta ora a strutturarsi, regolamentarsi, organizzarsi. Il turismo esperienziale si dà appuntamento in Abruzzo chiamato a raccolta dalla Confesercenti, che per prima ha riunito in una sola sigla le migliori professionalità sorte attorno al turismo esperienziale lanciando l’associazione professionale Federpate. Partirà quest’anno da L’Aquila, nell’Auditorium del Parco, la manifestazione professionale “Abruzzo Attrattivo 2022”, evento unico nel suo genere che chiama a raccolta esperti, imprenditori, docenti, decisori e relatori di primo piano per formarsi, discutere, confrontarsi e siglare un documento finale che rappresenta la base della collaborazione fra attori diversi. Si inizia alle 9.30 con i saluti istituzionali: i vertici di Confesercenti Daniele Erasmi, Lido Legnini e Gianni Taucci, il sindaco Pierluigi Biondi, il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, la presidente della Camera di commercio Gran Sasso Antonella Ballone. Poi al microfono si alterneranno il presidente dell’Istituto nazionale di ricerche turistiche (Isnart, espressione del sistema camerale) Roberto Di Vincenzo, la responsabile dell’ufficio studi dell’Enit Elena Di Raco, il commissario straordinario al sisma del Centro Italia Giovanni Legnini, il direttore dell’Osservatorio culturale urbano Alessandro Crociata, professore associato di economia applicata presso il Gran Sasso Science Institute.

Esperti che si alterneranno con i professionisti del settore come Luca Mazzoleni del rifugio Franchetti, Eleonora Saggioro del rifugio Sebastiani, gli accompagnatori di media montagna, le guide alpine ambientali escursionistiche assieme a professionisti rappresentativi come Vanessa Ponziani, Maurizio Giuseppini, Emanuele Di Marco, Cesidio Pandolfi, Claudia Della Penna, Igor Antonelli, Alberto Liberati, per ragionare sulle montagne emblematiche e il sistema rappresentato da escursionismo, cammini e rifugi. Spazio, nel pomeriggio, all’approfondimento sui bandi e le opportunità per le imprese che vogliono investire, e poi alla formazione a cura di Roberto Di Tivoli, founder e client director presso EditStudio. Attesa per i dati alla base degli interventi dei relatori sull’andamento e le prospettive del turismo di settore.

Il giorno successivo, venerdì 25 novembre, seconda tappa a Pescara, nell’auditorium Petruzzi del Museo delle Genti d’Abruzzo.
«Dopo l’exploit della scorsa edizione – spiega Paolo Setta, presidente di Federpate-Confesercenti – abbiamo voluto raddoppiare gli sforzi e coprire entrambe le grandi destinazioni del turismo esperienziale, ovvero la montagna ed il mare, consapevoli che il Centro Italia e l’Abruzzo in particolare hanno questa grande opportunità che negli ultimi anni ha conosciuto una crescita imponente in termini di arrivi, presenze e addetti. Se ben coordinato con una regia istituzionale ed una pubblica amministrazione che ci credono, il turismo esperienziale che è già una realtà consolidata può diventare l’elemento distintivo del turismo di queste latitudini».

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Abruzzo: parte da L’Aquila “Abruzzo attrattivo 2022” proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Modena commenta le misure economiche introdotte con la manovra di bilancio

Sala Stampa No Comments
confesercenti-modena-commenta-le-misure-economiche-introdotte-con-la-manovra-di-bilancio

Governo manovra bilancio approvata

Governo, via libera alla manovra di bilancio. Confesercenti Modena: “Bene l’aumento del tax credit energetico per le piccole attività e il taglio del cuneo fiscale. Ma per far ripartire i consumi servono maggiori interventi”

Diverse le misure definite positive come l’aumento del tax credit energetico per le piccole attività commerciali, il taglio del cuneo fiscale, anche se per ora troppo esiguo, il ritorno dei voucher per il comparto della ristorazione e la riduzione dell’Iva su alcuni beni di prima necessità. L’associazione però chiede che venga introdotta anche la cedolare secca sulle locazioni commerciali subordinata a canoni concordati.

“La Legge di Bilancio – commenta Marvj Rosselli, Direttore Provinciale Confesercenti Modena – appare inadeguata a far ripartire realmente i consumi, svolta necessaria per il terziario e per l’intera economia. Positive alcune misure: l’aumento del tax credit energetico per le piccole attività commerciali; il taglio del cuneo fiscale, anche se per ora troppo esiguo; la riduzione Iva su articoli di prima necessità, seppur per il momento con minimi effetti visto il ridotto campo di beni interessati. Non sembra essere stata considerata la cedolare secca, sulle locazioni commerciali subordinata a canoni concordati che chiediamo sia introdotta”.

Positivo per l’associazione il ritorno ai voucher: “Bene il ritorno regolamentato dei voucher per il comparto ristorazione ma, in attesa di maggiori dettagli, chiediamo al Governo che siano estesi a tutto il comparto del turismo, non solo alle strutture ricettive e alla ristorazione. Inoltre, sempre per quanto riguarda i voucher, siamo d’accordo con la decisione del Governo di porre un tetto che permetterà di evitare eventuali abusi da un lato e dall’altro manterrà quella flessibilità necessaria per intercettare e gestire i picchi di lavoro inattesi che caratterizzano settori come, appunto, il turismo, in forte espansione nel territorio modenese”.

“Tra le misure introdotte c’è anche la Green Web Tax, ovvero la tassa rivolta a chi effettua consegne a domicilio da e-commerce senza utilizzare veicoli non inquinanti che manifesta l’intento di sostenere il consumo locale, ma occorre un intervento fiscale strutturato a riequilibrare la sproporzione tra negozi e online e regole uniformi sulle promozioni. Speriamo sia un primo passo verso misure più significative a sostegno della ripresa dei consumi e delle imprese, schiacciata dal peso del caro energia e inflazione, per scongiurare l’ingresso in una nuova fase di recessione che sarebbe deleteria per l’economia italiana” conclude Rosselli.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Modena commenta le misure economiche introdotte con la manovra di bilancio proviene da Confesercenti Nazionale.

Carburanti: Faib Confesercenti, riduzione taglio accise, rischio rincari generalizzati e gelata per mobilità, turismo e consumi di Natale

Sala Stampa No Comments
carburanti:-faib-confesercenti,-riduzione-taglio-accise,-rischio-rincari-generalizzati-e-gelata-per-mobilita,-turismo-e-consumi-di-natale

Faib su taglio accise

La Faib, la Federazione di categoria dei benzinai Confesercenti, commenta con preoccupazione la riduzione, da parte del Governo, del taglio, a partire dal prossimo 1° dicembre, delle accise sui carburanti, nonostante lo stesso, in vigore ormai dalla metà di marzo scorso e introdotto in concomitanza con l’acuirsi della crisi energetica, fosse stato appena rinnovato con il Decreto Aiuti Quater fino al 31 dicembre.

“La riduzione del taglio delle accise sui carburanti – dichiara la Faib – è un errore sia per il rischio di generare rialzi inflattivi dei prezzi delle merci, sia per le conseguenze negative sui consumi, che peseranno sulla stagione festiva natalizia, centrale per la tenuta di commercio e turismo”.

“Pur volendo comprendere le ragioni economiche che hanno indotto l’Esecutivo a recuperare risorse per finanziare altri interventi ritenuti necessari, dobbiamo osservare – precisa il Presidente Giuseppe Sperduto – che ancora una volta si fa leva sui carburanti, essenziali alla mobilità, per il reperimento delle risorse finalizzate ad interventi straordinari”.

“Ricordiamo a tutti – puntualizza il Presidente Sperduto – che a regime la pressione fiscale sui carburanti in Italia è una delle più alte d’Europa e semmai occorrerebbe ragionare di come ridurre strutturalmente il prelievo”.

“Nel ribadire la contrarietà a questo intervento, vogliamo sperare – conclude il Presidente Faib – che la pressante richiesta della categoria per una riforma del settore, in grado di accompagnare i processi di transizione energetica, sia accolta positivamente dal Governo e si accompagni ad un ripensamento generale sulla pressione fiscale sui carburanti, che pesa come un macigno sulle famiglie e le imprese”.

 

L’articolo Carburanti: Faib Confesercenti, riduzione taglio accise, rischio rincari generalizzati e gelata per mobilità, turismo e consumi di Natale proviene da Confesercenti Nazionale.

Manovra: Confesercenti, misure nella direzione giusta ma si deve fare di più per sostenere imprese e consumi

Sala Stampa No Comments
manovra:-confesercenti,-misure-nella-direzione-giusta-ma-si-deve-fare-di-piu-per-sostenere-imprese-e-consumi

Manovra Confesercenti

I 136 articoli della bozza di legge di bilancio 2023 confermano sostanzialmente quanto annunciato dalla presidente del consiglio Meloni in conferenza stampa. La manovra finanziaria è un inizio, le misure introdotte vanno perlopiù nella direzione giusta ma si deve fare di più per sostenere imprese e consumi.

Così Confesercenti sulla bozza di manovra circolata nelle ultime ore.

Riteniamo giusto e doveroso destinare la gran parte delle risorse disponibili al contrasto del caro energia, 21 miliardi sui 35 totali, ma questi probabilmente riusciranno solo a calmierare la situazione, in una fase molto critica per famiglie e imprese con un’inflazione da record e le bollette da fronteggiare.

Ci sono segnali di attenzione al mondo delle piccole imprese, come l’aumento al 35% del tax credit per le attività commerciali non energivore, lo stop alle sanzioni per il mancato utilizzo del Pos per transazioni inferiori ai 30 euro, il ritorno dei voucher per gestire con più semplicità il lavoro occasionale.

Anche il taglio del cuneo fiscale, sebbene sia solo un primo passo, è una misura positiva per ridare liquidità ai lavoratori.

Sembrerebbe saltata invece la cedolare secca per le locazioni commerciali che, se orientata ad un reciproco vantaggio tra locatore e conduttore, poteva essere una misura importante contro la desertificazione commerciale delle città. Così come auspicabili restano l’azzeramento delle commissioni bancarie per i pagamenti elettronici di importi inferiori a 30 euro e un intervento per ripristinare una concorrenza leale tra commercio fisico e commercio on line.

L’obiettivo da raggiungere nel più breve tempo possibile resta la ripartenza dei consumi, che secondo stime Confesercenti nel 2023 torneranno ai livelli del 2016. Senza una chiara inversione di tendenza con una ritrovata stabilità della spesa delle famiglie, lo scenario resta e resterà preoccupante. Soprattutto in vista di un periodo fondamentale per le imprese come le festività natalizie.

Solo misure maggiormente centrate sulla ripresa dei consumi, stritolati oggi da inflazione e caro energia, potranno evitare l’ingresso del Paese in una fase di recessione che sarebbe insopportabile per imprese e famiglie.

L’articolo Manovra: Confesercenti, misure nella direzione giusta ma si deve fare di più per sostenere imprese e consumi proviene da Confesercenti Nazionale.

Carburanti: in vigore decreto legge accise, da 1/12 +10 cent/litro

Sala Stampa No Comments
carburanti:-in-vigore-decreto-legge-accise,-da-1/12-+10-cent/litro

Decreto legge Accise

La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il decreto legge con misure urgenti in materia di accise sui carburanti e di sostegno agli enti territoriali e ai territori delle Marche colpiti da eccezionali eventi meteorologici.

Le norme sono già in vigore. Dal primo dicembre il taglio delle accise sulla benzina diminuirà di 10 centesimi al litro. Il decreto legge prevede il taglio delle accise, pur ridotto, fino a fine anno.

Per l’alluvione di settembre nelle Marche il decreto legge prevede lo stanziamento di 200 milioni di euro per l’anno 2022.

Il decreto confluirà poi nel dl Aiuti quater, all’esame della commissione Bilancio del Senato.

Spunta, inoltre, un tesoretto nel decreto legge Accise, da 350 milioni, per il contenimento dei costi del gas.  La norma prevede, nello specifico: “al fine di permettere il contenimento delle conseguenze derivanti agli utenti finali dagli aumenti dei prezzi nel settore del gas naturale, è autorizzata la spesa di 350 milioni di euro per l’anno 2022”.

L’importo sarà trasferito entro il 31 dicembre a Csea.

Le risorse non dovrebbero essere destinate a una riduzione delle bollette degli utenti, ma ad altre forme di compensazione.

Il contributo straordinario per gli enti locali, originariamente previsto dal dl Energia di marzo 2022 per il proseguimento delle proprie funzioni, viene rifinanziato con 150 milioni di euro da destinare per 130 milioni ai Comuni e 28 milioni a Città metropolitane e Province.

L’articolo Carburanti: in vigore decreto legge accise, da 1/12 +10 cent/litro proviene da Confesercenti Nazionale.

Confesercenti Provinciale di Enna
Via Siracusa 13/Bis - 94100 Enna
Tel. 0935.24118
Fax 0935.633230
Cell. 335.7908427